Archivio tag | processo strage di erba

Erba, in aula la voce di Frigerio:”E’ stato l’Olindo”. Ascolta l’audio

Ammessa dalla corte la registrazione di un colloquio tra il sopravvissuto e il pm Pizzotti effettuata quattro giorni dopo la strage: Frigerio già riconosceva nel vicino l’autore dell’aggressione ai suoi danni. ASCOLTA QUI Il processo rinviato al 28 maggio

Mario Frigerio nel suo letto d’ospedale in un video ripreso dagli investigatori pochi giorni dopo la strage

COMO Un file audio del colloquio che il sopravvissuto alla strage di Erba, Mario Frigerio, ebbe con il pubblico ministero Simone Pizzotti, 4 giorni dopo il fatto è stato fatto ascoltare oggi, mercoledì 2 aprile, nell’aula dove si celebra il processo. Nell’audio si sente la voce di Frigerio: “E’ stato l’Olindo”. La conversazione era stata sottoposta a una consulenza della difesa  e a una perizia, ma la corte ha disposto  di farlo sentire anche perch  i difensori di Olindo Romano e Rosa Bazzi  sostengono che, in quel primo colloquio, Frigerio aveva fornito indicazioni diverse sull’aggressore. Nel file contenente il colloquio  del 15 dicembre 2006 tra Mario Frigerio e il Pm Simone Pizzotti,  si sente piuttosto distintamente: “Io l’ho visto, ho capito perché era l’Olindo, l’ho visto benissimo era l’Olindo”. Il file è stato diffuso per decisione del  presidente Bianchi. “È inutile che ci giriamo intorno – ha  commentato l’avvocato della difesa Enzo
Pacia – Io non ho sentito bene, ma se fosse così, sarebbe una circostanza nuova e importante”. In aula si è parlato anche di Dna: “La macchia del sangue della Cherubini non è stata portata sull’auto di Olindo nei giorni successivi all’eccidio”, ha dettoiIl professor  Carlo Previderè, consulente del pm Massimo Astori: nella sua deposizione ha spiegato che il Dna tratto da una macchia di sangue di Valeria Cherubini, moglie dell’unico sopravvissuto Mario Frigerio, trovata sulla Seat Arosa di Olindo Romano, non era danneggiato. Questo dimostrebbe che quella macchia di sangue non poteva essere stata “trasferita” sull’auto, come invece sostenuto dai consulenti della difesa.
Da segnalare infine che il processo è stato rinviato al 28 maggio prossimo in attesa della decisione
della Cassazione sull’istanza di trasferimento del dibattimento ad altra sede avanzata dalla difesa.

La Provincia di Sondrio 2 aprile 2008

Annunci

Strage di Erba: Olindo piange e racconta la “falsa confessione”

(AGI) – Como, 28 feb. –
La dichiarazione spontanea dell’imputato arriva a raccontare il giorno dell’arresto: “Rosetta mi telefono’ dicendomi che c’era una marea di giornalisti. Lei aveva gia’ preparato il pranzo e allora sono rientrato da un altro ingresso, quello che da’ su via Volta. Quando sono arrivato, i giornalisti mi hanno preso d’assalto. Avevano bloccato tutte le vie d’uscita, tanto che mia moglie e’ stata aiutata dai carabinieri a rientrare in casa. Doveva andare da quella famiglia dove fa le pulizie”. Ancora in lacrime Romano ringrazia cappellano, psicologa, gli attuali avvocati (Luisa Bordeaux di Lecco, Fabio Schembri di Milano e Enzo Pacia di Como), l’educatrice carceraria. Soprattuto ribadisce il suo alibi: “Quella sera siamo stati al McDonald’s di Como. Quando tornammo a casa c’era folla ho viso il signor Castagna, era un uomo distrutto. Abbiamo incrociato lo sguardo, mi vennero in mente le liti, le banalita’, perche’ lo insultavo. Poi un vicino, che era stato nell’appartamento mi disse che la dentro era peggio di un film dell’orrore”. continua… qui

Processo Erba: il 3 marzo interrogatorio Rosa Bazzi

Processo Erba: resoconto settima udienza

Erba, Il presidente e la “sceneggiata”:scontro tra le parti

Erba: Tavaroli, “Olindo non ha mai detto di essere direttamente responsabile dei fatti, ma non si è mai detto innocente”

Erba: Azouz torna in aula, l’sms di Raffaella

Erba, parla Tavaroli:”In carcere Olindo disse di essere il mostro”

Strage di Erba/settima udienza:parlano i testimoni dell’accusa

STRAGE ERBA:L’ULTIMO SMS DI RAFFAELLA AD AZOUZ,SENZA DI TE MI SENTO INSICURA

STRAGE ERBA/ IN AULA IL DOLORE DEI PARENTI DELLE VITTIME

Erba, “Brivido incrociando Olindo”. Castagna: “chiamai a casa,tutti morti”

Erba, Azouz: ”Ferocia in chi ha compiuto massacro”

Strage Erba: Frigerio testimonierà a porte aperte

22 Febbraio 2008, 12:04

COMO – Mario Frigerio, unico sopravvissuto alla strage di Erba, venerdì prossimo testimonierà a porte aperte, davanti a tutti. Lo ha riferito il suo avvocato di parte civile, Manuel Gabrielli, spiegando di aver rinunciato a chiedere una deposizione a porte chiuse. “E’ carico e determinato”, ha detto Gabrielli di Frigerio mentre è in corso la settima udienza del processo in Corted’Assise a Como. (Agr)

Garlasco ed Erba:una giornata di sorprese e orrori

Secondo la perizia informatica depositata dalla difesa in procura a Vigevano, Alberto Stasi avrebbe lavorato alla sua tesi di laurea tra la sera del 12 e la mattina del 13 agosto, giorno in cui è stata uccisa la sua fidanzata Chiara Poggi.Alberto, quindi, secondo i suoi legali, sarebbe innocente.

Processo strage di Erba, sesta udienza

Nell’udienza di oggi, i difensori di Olindo Romano e Angela Rosa Bazzi,  hanno ‘torchiato’ il maresciallo Luciano Gallorini che gia’ per tutta la mattinata aveva risposto alle domande del pubblico ministro Massimo Astori. Oggetto delle contestazioni da parte del pool difensivo le dichiarazioni che secondo gli inquirenti avrebbe reso Mario Frigerio subito dopo essersi ripreso dal coma.

Nell’udienza di oggi, viene anche letto in aula uno dei pizzini di Olindo RomanoL’ex netturbino accusa senza mezzi termini “quegli sbirri di m…” che ritiene “tutti corrotti e al soldo di Carlo Castagna. Anche Gallorini e’ corrotto, ha preso avidamente i soldi sporchi di sangue da quello la’”. Secondo questi ‘pizzini’, Carlo Castagna sarebbe un uomo particolarmente influente…..

Tutti gli articoli:

STRAGE ERBA: OLINDO, INVESTIGATORI “CORROTTI DA CASTAGNA”

I LEGALI DI ROMANO, FRIGERIO ‘IMBECCATO’ DALL’ ACCUSA

Garlasco:Le 4 PAGINE DELLA TESI SONO L’ALIBI DI ALBERTO STASI

Delitto di Garlasco, colpo di scena. “Alberto lavorava al pc: Non ha ucciso Chiara”. La difesa porta le prove.