Archivio tag | londra

Londra, arrestato stupratore di vecchiette: abusi su 108 donne dai 68 ai 93 anni

 

 

 

 

 

 

 

 

Londra, arrestato stupratore di vecchiette:ha abusato di 108 anziane

LONDRA (15 novembre) – Un maniaco sessuale accusato di avere stuprato oltre 100 donne ultrasettantenni è stato arrestato stamane all’alba dalla polizia londinese. L’uomo, soprannominato “il cacciatore della notte”, era ricercato dagli anni Novanta e Scotland Yard aveva costituito una squadra speciale per identificarlo e arrestarlo. «Posso confermare che abbiamo preso un individuo di 52 anni nel corso di una operazione pianificata», ha oggi annunciato un portavoce della polizia della capitale britannica.

Il maniaco agiva nottetempo nei quartieri sud della città. Si introduceva in casa delle sue vittime, tagliava i cavi di luce e telefono e le sorprendeva quasi sempre nel sonno. Secondo Scotland Yard, le svegliava puntando loro una torcia in faccia e le violentava.

Sarebbero almeno 108 le anziane stuprate dall’uomo arrestato oggi. La più “giovane”, stando al portavoce della polizia, all’epoca aveva 68 anni e la più anziana 93. Per la cattura del “cacciatore della notte” era stata offerta una ricompensa di 44 mila euro.

il messaggero 15 novembre 2009

Annunci

Inghilterra, padre stupratore per 30 anni:7 figli, sevizie e nessuno se ne è accorto

LONDRA (26 novembre) – Venticinque ergastoli a Sheffield per un uomo di 56 anni che per quasi trent’anni (dal 1979 al febbraio scorso) ha violentato le sue due figlie mettendole incinte 19 volte e avendo con loro sette figli.Una colpa orribile, ma è anche drammatico che nessuno si sia mai accorto di niente. Né la polizia, nè i servizi sociali, né, soprattutto chi viveva accanto a questa famiglia.

L’uomo, che si faceva chiamare The Gaffer (il vecchio, il vero nome non è stato diffuso) violentò le figlie anche mentre erano in gravidanza; le ragazze dovevano fare anche da baby sitter per i rispettivi figli nati dallo stupro, mentre il padre aveva rapporti sessuali con l’altra sorella. Continua a leggere

Isola di Jersey, bimbi fatti a pezzi e bruciati nell’ex istituto per l’infanzia

L orfanotrofio Haut de la Garenne che e stato chiuso nel 1983
22-05-2008

Londra, 22 mag. – Le decine di frammenti di ossa umane trovate il mese scorso nello scantinato dell’ex istituto per l’infanzia ‘Haut de la Garenne’, sull’isola di Jersey, sono i resti di bambini forse uccisi, fatti a pezzi e bruciati nel camino. Lo ha detto Lenny Harper, funzionario della polizia titolare delle indagini, secondo quanto riferisce il quotidiano britannico ‘Times’.

Alcune ossa indicano un omicidio o una morte inspiegabile – ha affermato Harper, riferendo l’esito delle prime analisi – non c’e’ dubbio che c’erano resti di bambini in quella cantina“, ha aggiunto. Al contrario, le presunte parti di cranio che hanno dato il via agli scavi nell’ex istituto, dove numerosi ospiti ormai adulti hanno denunciato di aver subito abusi, sarebbero in realta’ pezzi di legno o di noce di cocco.

L’orfanotrofio Haut de la Garenne che e’ stato chiuso nel 1983 resta cosi’ al centro dell’inchiesta su abusi compiuti in oltre 30 anni di attivita’, si legge. Il numero dei sospettati nell’inchiesta e’ salito da 40 persone a 70, ma soltanto un uomo e’ stato arrestato fino a oggi.

I resti umani, tra i quali denti da latte, sono stati rinvenuti negli scavi dei seminterrati dove gli oltre 160 ex ospiti, ormai adulti, hanno denunciato di aver subito violenze fisiche e sessuali. Harper ha precisato che 30 frammenti ossei e sette denti sono stati trovati in uno dei locali: ora verranno sottoposti ad analisi specifiche per riuscire a risalire all’eta’ dei bambini e all’anno delle violenze. I test del Dna potrebbero inoltre aiutare a identificare le piccole vittime. “Abbiamo un bambino morto o piu’ bambini morti in quello scantinato – ha detto Harper – Non sappiamo come ci sono finiti e come sono morti”.

(Adnkronos)