Archivio tag | clinica orrori

CLINICA DEGLI ORRORI: 15 ANNI A BREGA MASSONE

Clinica degli orrori, 15 anni e 6 mesi all'ex primario di Chirurgia toracica

L’ex primario Pier Paolo Brega Massone

Clinica degli orrori, 15 anni e 6 mesi all’ex primario di Chirurgia toracica

La richiesta del pm per Brega Massone, il principale imputato della Santa Rita, era stata di 21 anni


La vicenda era cominciata nel giugno del 2008 con l’arresto di 14 persone fra medici e amministratori

E’ stato condannato a 15 anni e mezzo di carcere l’ex primario di Chirurgia toracica della Santa Rita, la cosiddetta “clinica degli orrori” di Milano, Pier Paolo Brega Massone. Nella requisitoria, lo scorso aprile, i pm Tiziana Siciliano e Grazia Pradella aveva chiesto 21 anni di reclusione. Ai suoi vice, Marco Pansera e Pietro Fabio Presicci, sono stati inflitti rispettivamente sei anni anni e nove mesi e dieci anni anni di carcere. I tre medici – interdetti per cinque anni dalla professione – erano accusati a vario titolo di 83 casi di lesioni ai danni di altrettanti pazienti, ma sono stati assolti da quattro imputazioni e parzialmente da una quinta imputazione. La sentenza è stata accolta con apparente indifferenza dal principale imputato. La moglie, invece, è scoppiata a piangere. Continua a leggere

Annunci

Clinica Santa Rita, No ai domiciliari per Brega Massone.I giudici: “Spregiudicata indifferenza”

SANTA RITA / RESPINTA LA RICHIESTA DELL’EX PRIMARIO

Il Tribunale del riesame conferna la detenzione in carcere e ricorda che molti pazienti hanno subito “interventi chirurgici invasivi e talvolta mutilanti” senza “una riscontrata necessità terapeutica” Continua a leggere

Operazioni superflue e lo stipendio dei chirurghi passava da 1.700 a 28.000 euro al mese

 
di Claudia Guasco
MILANO (10 giugno) – Alla clinica del notaio Pipitone guadagnavano tutti, tranne i pazienti. Prima a beneficiare di quello che il gip definisce un collaudato meccanismo truffaldino ai danni del sistema sanitario era ovviamente la clinica Santa Rita, 276 posti letto e un pronto soccorso dal quale transitano 25 mila pazienti l’anno. Continua a leggere

Clinica degli orrori: il chirurgo scarica sul primario.Negati gli arresti domiciliari a due medici

MILANO (2 luglio) – Chi decideva gli interventi chirurgici era il primario, ed era sempre il primario che si occupava dei Drg, i codici di rimborso. Si è difeso così Fabio Presicci, il chirurgo toracico della Clinica Santa Rita di Milano interrogato oggi a San Vittore per oltre cinque ore.

Rispondendo alle domande del pm Grazia Pradella, che insieme alla collega Tiziana Sicilaino è titolare dell’inchiesta sui rimborsi gonfiati alla casa di cura milanese, Presicci avrebbe scaricato gran parte delle responsabilità su Pier Paolo Brega Massone, il responsabile del reparto, anche lui finito in carcere lo scorso 9 giugno. I due sono accusati di omicidio volontario aggravato dalla crudeltà, lesioni gravi e gravissime, truffa al Servizio Sanitario Nazionale e falso. Continua a leggere

CLINICA DEGLI ORRORI: SINDACATI OCCUPANO LA SANTA RITA

Le Organizzazioni sindacali hanno annunciato oggi l’occupazione della Santa Rita, la cosiddetta ‘clinica degli orrori’ di Milano, finita nel mirino della magistratura che ha ordinato una serie di arresti per lesioni, truffa al servizio sanitario nazionale e omicidio. La decisione, nel corso di un’assemblea nel pomeriggio aperta a dipendenti ed ex pazienti, molti dei quali hanno difeso l’operato dei medici della struttura. L’occupazione ha lo scopo – spiegano i sindacati – di “fare pressione” nei confronti della Regione perche’ venga riaccreditata dal Servizio sanitario. La protesta dobrebbe durare 72 ore al termine delle quali “ci aspettiamo risposte per capire come ripartire, ovviamente con nuove regole”.