Archivio tag | chi l’ha visto

Bambini Contesi, Liam Gabriele McCarty: un video sulla sua storia

di Wildgreta

Grazie ad Alessio che non conosco, per aver citato il mio articolo su Liam alla fine di questo commovente video.Consiglio a tutti di vederlo e di diffonderlo, per sensibilizzare le persone sul problema dei bambini non creduti da giudici, assistenti sociali, esperti ….e chi più ne ha più ne metta.

La storia di Liam è stata raccontata in tre puntate di Chi l’ha visto e su di lui è stata aperta  una pagina su Facebook ” Dalla parte di Liam” dove potrete vedere anche i video delle varie puntate. Io ho sintetizzato la sua storia in questo articolo:

Liam Gabriele McCarty non è mai stato rapito dalla madre, ma solo protetto

Annunci

Liam Gabriele McCarty non è mai stato rapito dalla madre, ma solo protetto

https://i1.wp.com/www.dyoniso7outline.com/images/wanted_5.000.jpg

di Wildgreta

In questi giorni sta avvenendo qualcosa di cui non si parla abbastanza: il caso di Liam e di sua madre, Manuela Antonelli. La storia è lunga e complessa, e se ne sta occupando anche “Chi l’ha visto”.  Qui cercherò di sintetizzarla, con fatti e  opinioni personali:

Manuela Antonelli è sposata con un americano, McCarthy.I due si separano e, quando sono già separati di fatto, si incontrano occasionalmente e Manuela rimane incinta. Manuela Antonelli cresce il bambino da sola, è l’unica affidataria.McCarthy non solleva alcuna questione in merito.Ha riconosciuto il bambino e dovrebbe versare gli alimenti, ma non lo fa mai. Quando il bambino ha cinque anni, Manuela che lavora alla Rai, decide di trasferirsi in America, in modo che il bambino possa vedere il padre più spesso.Dopo le prime visite, il bambino cambia carattere di colpo, diventa aggressivo,si bagna, ha una regressione totale.La madre non sapendo cosa gli è successo lo porta da una psicologa in America. Il bambino dice di non voler più vedere il padre, ma la madre insiste perchè non ne capisce il motivo.Alla fine, per gli specialisti interpellati, il bambino ha subito un trauma da abuso sessuale, così lei decide di fare rientro in Italia con il bambino.Lo fa in modo regolare, come testimonia il console Maurizio Antonini, interpellato sulla vicenda.E’ l’unica affidataria, e può farlo. Quindi, i siti americani che parlano di “kidnapping” non dicono il vero. Continua a leggere

Arrestato l’ex boss della banda della Magliana, Maurizio Abbatino

E’ tornato in carcere Maurizio Abbatino, fondatore con Franco Giuseppucci ed Enrico De Pedis, detto “Renatino”, della Banda della Magliana, la piu’ potente organizzazione criminale sia mai esistita a Roma. Una holding non strutturata in maniera verticistica ma costituita da gruppi pariordinati, alla quale nel corso degli anni sono stati attribuiti legami con Cosa Nostra, la camorra, la ‘ndrangheta, ma anche con Licio Gelli e la Loggia P2, l’estrema destra eversiva, i servizi segreti, settori ‘deviati’ della finanza vaticana.

Un gruppo criminale il cui nome peraltro è stato tirato in ballo nelle indagini riguardanti quasi tutti i grandi misteri italiani: dall’omicidio Pecorelli al caso Calvi, fino ai depistaggi nell’inchiesta sulla strage alla stazione di Bologna e alla scomparsa di Emanuela Orlandi. Continua a leggere

SORELLINE IN FUGA, DOPO 10 GIORNI SI RIPRESENTANO A SCUOLA. FERMATI IL PADRE E UNO ZIO

 LIETO FINE DOPO 10 GIORNI
Valerie e Sophie, fine della fuga

Stanno bene le sue sorelle di 11 e 13 anni fuggite di casa in Francia per non dover andare a vivere in Calabria con la madre e la sorella, come ha stabilito il giudice dopo la separazione dei genitori Continua a leggere

DENISE, RICOSTRUITO IL VOLTO: ECCO COME POTREBBE ESSERE OGGI

Il volto di oggi di Denise

ECCO IL VOLTO DI OGGI DI DENISE
ROMA – Il volto di Denise Pipitone, la bambina scomparsa da Mazara del Vallo nel 2004, a soli 4 anni, è stato ricostruito dai carabinieri del Ris di Roma, che su disposizione della procura di Marsala hanno elaborato due immagini della bambina come potrebbe apparire oggi. Continua a leggere

Emanuela Orlandi ancora viva?

Pubblichiamo un interessante articolo di Gabriella Carlizzi sulle vicende legate alla scomparsa di Emanuela Orlandi.tratto dal sito

lagiustainformazione.it

Mi chiedo cosa stia pensando in questo momento il professor Francesco Bruno, Criminologo del Sisde, il quale provò a fornire agli inquirenti indizi molto interessanti a sostegno che Emanuela Orlandi è viva, e ben protetta non lontana dal Vaticano.
E il professor Bruno non fu nemmeno il solo a “istigare” eventuali e doverosi “atti dovuti” Atti che forse non furono espletati sulla base di quanto il professore dichiarò, pur essendo persona credibile.
Ed è apparsa strana l’assenza del Criminologo, due sere fa, tra gli ospiti autorevoli di Matrix la trasmissione condotta da Mentana….che ha affrontato il caso con il pubblico televisivo.
Ciò che tuttavia rappresenta la maggiore garanzia sulla certezza che Emanuela sia in vita, traspare dallo sguardo bellissimo della mamma che non traduce il sentimento della speranza, bensì spazza via finanche il dubbio o il timore che la propria figlia sia morta.
E consentitemi di ritenere non conforme al caso specifico, nemmeno il generico paragone sul piano psicologico espresso da Federica Sciarelli conduttrice di “Chi l’ha visto?” quando ha commentato il comportamento della signora Orlandi come “normale” per tutte le mamme che vivono situazioni simili, ed ha citato la signora Pipitone, mamma della piccola Denise.
No. No. No. Continua a leggere