Reggio Emilia: 10 anni di abusi sulla figlia

https://i1.wp.com/lanazione.ilsole24ore.com/siena/2008/06/29/100786/images/62803-violenza1.jpg

Ha costretto la figlia di soli 11 anni a subire e compiere atti sessuali, ha legato l’altro figlio a un letto con delle catene, percuotendolo con la cinghia. Ha sottoposto la moglie a continue vessazioni e minacce di morte. Un’intera famiglia di un paese del nostro appenino ha subito in silenzio, per quasi 10 anni, le violenze di un uomo, che si faceva chiamare padre, o marito. Per una madre e i suoi due figli, che hanno vissuto nella paura, ora l’incubo è finito. I carabinieri di Castelnovo Monti hanno arrestato un operaio di 53 anni. Le accuse contro di lui pesano come macigni: violenza sessuale nei confronti della figlia minorenne, maltrattamenti in famiglia, violenza privata.

 

Secondo la ricostruzione dei fatti operata dagli inquirenti le violenze sarebbero inziate una decina di anni fa, protraendosi fino a marzo 2008, quando la moglie ha trovato il coraggio di chiedere il divorzio. Le vittime hanno raccontato ai militari di continui scatti d’ira, percosse per futili motivi con pugni, calci e cinghiate, fino agli abusi sessuali sulla figlioletta allora minorenne. La moglie veniva sistematicamente minacciata di morte con coltelli, schiaffi e frasi offensive. Per garantirsi l’impunità al momento della separazione ha nuovamente costretto i famigliari a non denunciarlo. Ma a fine estate 2008 i militari del capitano Mario Amoroso, grazie al rapporto confidenziale con i cittadini del territorio, sono venuti a conoscenza della vicenda. Al termine delle indagini il sostituto procuratore Maria Rita Pantani ha riscontrato gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell’operaio 53enne. Il Gip Angela Baraldi ha emesso così l’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico dell’uomo.

 

di GIULIA GUALTIERI.Telereggio 6 novembre 2009

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...