Rignano Flaminio, Conferenza 22 ottobre: Parlamentari in difesa degli indagati?

di Wildgreta

A volte ritornano, si potrebbe dire.Dopo la splendida performance di luglio,  Carlo Giovanardi mantiene la promessa di tornare a Rignano con alcuni parlamentari.Ma quali siano questi parlamentari, nessuno lo sa.Saranno gli stessi che nel mese di luglio parteciparono alla visione di un filmato agli atti? Se così fosse, a Rignano arriverebbero Gabriella Carlucci e Paola Binetti.( A proposito, ma di solito i parlamentari non vanno a visitare i carcerati?) Comunque, le vedo già scendere dalle loro auto blu, convinte di arrivare ad un normale convegno, dove ognuno esprime la sua opinione in totale libertà.Invece, dovranno sorbirsi l’introduzione del professor Modesto Mendicini che ripeterà la consueta arringa difensiva: –A Rignano non è successo niente, i genitori si sono auto suggestionati, i bambini sono fantasiosi, ho capito che erano innocenti leggendo i giornali, gli indagati non si sono arricchiti e quindi sono innocenti, non sono un neuropsichiatra infantile né, tanto meno, un esperto di abusi sui minori, ecc.-

Poi sarà la volta di qualche collega delle maestre, che dirà:” Sono persone meravigliose, le conosco da 30anni, madri e nonne esemplari, o siamo stupide o a Rignano non è successo niente, se no ce ne saremmo accorte,quindi non è successo niente”. Poi qualche genitore di ex alunni, che farà un inno alla scuola e alle insegnanti, aggiungendo che suo figlio ha pianto ogni anno l’ultimo giorno di scuola.

L’on.Giovanardi, infine, si esibirà nel rep che ormai è diventato un cult, “Negli omicidi c’è il morto, a Rignano manca il reato, una personale visione dell’abuso sui minori e Mi auguro che ogni cittadino italiano non possa finire in carcere sulla base di un nonnulla.”, sulla “pochezza” dei capi di imputazione.

Fin qui, il copione sarà lo stesso di ogni riunione dei supporter degli indagati da due anni a questa parte.

Ma la sorpresa potrebbe venire dai nuovi parlamentari coinvolti da Giovanardi:cosa diranno? Si scaglieranno anche loro contro i bambini e i genitori? Minacceranno di cambiare le leggi, introducendo per i reati di pedofilia il parere vincolante di un sottosegretario alla famiglia? O rimarranno basiti di fronte al “pensiero unico” della conferenza stampa? E la Caramella Buona? Che ruolo avrà in questo contesto? Proverà a parlare in generale? Oserà affermare che la pedofilia esiste ed è in continua espansione? Ma certo che potrà esprimere le sue teorie: i suoi rappresentanti sono stati invitati per questo.Faranno da scudo alle accuse di aver organizzato un incontro esclusivamente dalla parte degli adulti. E si dirà, “Avete visto? Abbiamo invitato anche un’associazione per la tutela dei minori!” Già, ma l’associazione parlerà di minori e pedofilia in generale, mentre tutti gli altri invitati sosterranno l’innocenza di alcuni indagati in particolare, e così ancora una volta, i bambini di Rignano Flaminio non saranno difesi da nessuno.

Si parlerà di “altri” minori e Giovanardi sarà il sottosegretario di “altre famiglie”.

Vorrà dire che i bambini dovranno aspettare il 30 ottobre, quando inizierà l‘udienza preliminare.Tanto, le loro famiglie sono tutte abituate ad aspettare.

Note: alla Caramella Buona non è piaciuto il manifesto della conferenza del 22 ottobre e ha pubblicato il seguente comunicato sul suo sito:

La presenza de La Caramella Buona Onlus alla conferenza del 22 ottobre a Rignano Flaminio

E’ doveroso precisare il motivo che vede i rappresentanti de La Caramella Buona Onlus alla conferenza del 22 ottobre a Rignano Flaminio.

Sono sempre più numerosi gli inviti che l’Associazione riceve da ogni parte d’Italia, con richieste di organizzare e/o presenziare a conferenze, dibattiti, convegni sul tema degli abusi. Facciamo il possibile per portare la nostra voce e l’ultradecennale esperienza ovunque, considerando anche il particolare impegno che, dal 2003, vede l’Associazione attiva in procedimenti penali a carico di pedofili seriali. Crediamo fermamente in una seria e concreta opera di informazione corretta e formazione qualificata, destinate al pubblico di genitori, di educatori e di professionisti. Per questi ultimi, organizziamo da anni momenti formativi specialistici: il riconoscimento dei segni di abuso (per pediatri e operatori sanitari), la lettura dei segnali di disagio e presunto abuso (per psicologi, psicoterapeuti e operatori sociali), le tecniche di audizione del minore e l’attendibilità della testimonianza (per avvocati, operatori di polizia, investigatori ). Questo con un obiettivo certo e indiscutibile: l’accertamento della Verità nei casi di pedofilia. Verità alla quale l’Associazione può contribuire stimolando un sano e civile dibattito, una continua crescita professionale di coloro i quali sono tenuti a valutare, distinguere, decidere. Verità che viene accertata indiscutibilmente dagli organi preposti, polizia giudiziaria e magistratura, nel massimo rispetto della loro piena indipendenza operativa e di giudizio.

Il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Sen. Carlo Giovanardi ha chiesto a Roberto Mirabile, presidente de La Caramella Buona Onlus e alla Dott.sa Roberta Bruzzone, direttore scientifico della stessa e presidente dell’Accademia Internazionale di Scienze Forensi, di partecipare alla conferenza in oggetto come esperti obiettivi e portatori di una vasta casistica processuale e investigativa, trattando l’argomento in generale, come sempre dalla parte delle vittime ma senza esprimersi sul caso di Rignano Flaminio, fornendo altresì utili informazioni sulla lotta alla pedofilia e sulle possibilità di prevenzione adottabili da esporre a quanti vorranno partecipare.

Non è (cattiva) abitudine dell’Associazione prendere parte a dispute su “falsi” o su “veri” abusi : l’accertamento spetta a chi di dovere, come prima specificato, soprattutto quando è in corso un procedimento giudiziario.

Dobbiamo altresì precisare che obiettiamo del manifesto stampato apparso a Rignano Flaminio, del cui contenuto veniamo a conoscenza solo oggi, lunedì 19 ottobre: così presentato, non è in effetti chiaro quale sia l’apporto richiesto all’Associazione.

Roberto Mirabile

Presidente

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...