Suicida un collaboratore di don Gelmini. La Procura dispone l’autopsia sul corpo

‘Terni, 31 ago. – (Adnkronos) – Pierluigi La Rocca, 38 anni, avrebbe deciso di uccidersi con dei farmaci per ragioni sentimentali

Suicida un collaboratore di don Gelmini

La Procura dispone l’autopsia sul corpo

Alla base del gesto motivi personali, non legati all’inchiesta che chiamava in causa anche lui

MILANO – Sarebbe legato a ragioni di natura personale il suicidio di P. L., 38 anni, uno dei collaboratori del fondatore della «Comunità Incontro» don Pierino Galmini, il cui cadavere è stato scoperto sabato scorso nella sua casa di Amelia dove abitava da alcuni anni. L’ allarme era stato dato da perenti ed amici che non avevano sue notizie da diversi giorni. La Procura ha in ogni caso disposto l’autopsia sul corpo della vittima.

L’INCHIESTA E IL SUICIDIO – P. Lera stato rinviato a giudizio per favoreggiamento nei confronti di don Pierino nel processo ancora in corso al tribunale di Terni dove il sacerdote è accusato di violenza sessuale su una decina di ex ospiti della Comunità. I carabinieri di Amelia, sulla base delle prime indagini, ritengono che l’uomo abbia deciso di uccidersi a causa della fine del rapporto con la sua compagna. I militari escludono quindi legami con la vicenda giudiziaria che lo ha coinvolto. L’uomo si sarebbe ucciso con i barbiturici. Su disposizione del sostituto procuratore Raffaella Gammarota nelle prossime ore verrà eseguita l’autopsia.


corriere della sera 31 agosto 2009

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...