CERVIA: AI DOMICILIARI PER PEDOFILIA OTTIENE NOMINA SCUOLA MEDIA, LA CITTA’ INSORGE

michele ciccone

Cervia: arrestato per violenze e dirigente scolastico, la città insorge

GUARDA IL VIDEO DELL’INTERVISTA AL SINDACO di CERVIA E A UN GENITORE

E’ polemica a Cervia per la nomina a dirigente scolastico della scuola media di un preside ai domiciliari per abusi sui minori. Sindaco e Consiglio di Istituto scrivono al Ministro Gelmini e al Presidente Napolitano

Dal 14 maggio si trova agli arresti domiciliari nella sua abitazione di Bertinoro, in provincia di Forlì, con l’accusa di violenza sessuale aggravata nei confronti di quattro bambini di età compresa fra i tre e i sei anni che frequentavano di una scuola materna di cui era responsabile, ed è in attesa di una sentenza.

Ma con l’inizio del nuovo anno scolastico diventerà formalmente il dirigente della scuola media Ressi-Gervasi di Cervia, anche se materialmente sarà un reggente ad esercitare l’incarico al suo posto.

Una nomina contro cui il Sindaco Roberto Zoffoli e il Presidente del Consiglio di Istituto Mauro Conficoni si sono immediatamente mobilitati, scrivendo rispettivamente al Ministro per la Pubblica Istruzione Mariastella Gelmini e al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Da parte sua l’Ufficio Scolastico Regionale conferma momentaneamente la nomina, dicendo di non preoccuparsi perché il preside non sarà mai presente. Una risposta che indigna i genitori.

venerdì, 31 luglio 2009, 16:35Cronaca, Primo Piano24 viewsCommenta

Pedofilia, arrestato direttore del plesso scolastico di Bertinoro
Sesto Potere) – Bertinoro  – 15 maggio 2009 – Agli arresti domiciliari, Michele Ciccone, un 60 enne napoletano, dirigente scolastico delle scuole medie del plesso scolastico materna-elementari – medie di Bertinoro-Fratta. L’uomo prediligeva importunare e molestare sessualmente bimbi dai 3 ai 5 anni. Adesso è recluso nella sua casa di Fratta Terme. L’uomo – bloccato ieri mattina dalle forze dell’ordine – è sposato e con figli , ma la sua famiglia risiede in Campania.  E’ accusato di vilolenza sessuale ed è stato subito sospeso dal provveditore agli Studi. L’indagine – che aveva preso avvio tre mesi fa in seguito alle denunce delle maestre che si erano insospettite del suo comportanmento ambiguo – è stata svolta dagli agenti della Polizia della sezione reati sessuali della Squadra  Mobile di forlì. Per giorni e giorni i comportamenti del napoletano sono stati registrati e monitorati con telecamere nell’arco delle 24 ore. Raccolte prove compromettenti a suo danno, soprattutto per le sue molestie andate in scena nell’asilo di Fratta Terme . Nella sua abitazione è stato sequestrato materiale video (decine di dvd) a carattere pornografico.

(15/5/2009 11:55) |

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...