Denuncia Pd: adottabili i figli dei clandestini

Ancora bufera sulle norme riguardanti lo stato civile degli immigrati irregolari. Punto controverso è, in particolare, l’interpretazione delle misure relative all’iscrizione dei neonati all’anagrafe.

Secondo le associazioni – da Amnesty International, al Consiglio italiano per i rifugiati, a Medici Senza Frontiere – e l’opposizione i figli degli irregolari rischiano di diventare «invisibili» in quanto non saranno iscritti all’anagrafe dai genitori per evitare che mamme e papà senza permesso di soggiorno siano denunciati ed espulsi. Con la possibilità, segnalata dal Partito democratico, di arrivare alla messa in adozione. Replica il governo tramite il sottosegretario all’Interno Alfredo Mantovano: nel pacchetto sicurezza non si nasconde il rischio che una madre immigrata possa non registrare all’anagrafe il proprio figlio perchè clandestina.

Ma anche dai giuristi arrivano critiche. Secondo l’Associazione di studi giuridici sull’immigrazione (Asgi) il ddl sicurezza rischia di dare vita a vere e proprie «società parallele» di immigrati irregolari, anzi «invisibili». La questione riguarda in particolare la donna clandestina che partorisce in Italia, ma non è in possesso del permesso di soggiorno: se iscriverà il figlio all’anagrafe potrà essere denunciata per immigrazione clandestina.

L’Unità 13 maggio 2009

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...