GARLASCO: ATTESA PER LA SENTENZA

Omicidio Garlasco, attesa per la decisione del giudice su Stasi

VIGEVANO (Reuters) – Il giudice di Vigevano, Stefano Vitelli, dovrà decidere oggi se assolvere o condannare Alberto Stasi, unico accusato per l’omicidio dell’ex fidanzata Chiara Poggi uccisa nell’agosto del 2007, in un caso che fin dalle prime battute ha attirato l’attenzione dei media e avuto un forte impatto sull’opinione pubblica.

E’ previsto per il pomeriggio infatti l’inizio della camera di consiglio durante la quale il giudice per l’udienza preliminare potrebbe decidere di condannare l’imputato, di assolverlo oppure di disporre una o più nuove perizie.

Nei confronti di Stasi, i pm di Vigevano, Rosa Muscio e Claudio Michelucci, hanno chiesto 30 anni di carcere e che non gli vengano riconosciute le attenuanti generiche. La difesa dell’ex fidanzato di Chiara invece ha chiesto che venga assolto perché certa della sua innocenza.

Stasi, come richiesto dalla sua difesa, viene giudicato con il rito abbreviato che consente di evitare il dibattimento e di arrivare a sentenza nell’udienza preliminare. Alla pena viene applicata la riduzione di un terzo e vi sono dei limiti alla possibilità di proporre appello.

Intanto oggi in aula, dove stanno parlando gli avvocati della difesa, sono presenti Stasi, i genitori di Chiara e il fratello della ragazza, parte civile nel processo.

Chiara Poggi è stata uccisa nella casa di famiglia a Garlasco il 13 agosto 2007.

Stasi, che venne iscritto nel registro degli indagati pochi giorni dopo l’omicidio e si è sempre proclamato innocente, nel settembre 2007 fu fermato e restò in carcere per qualche giorno

Garlasco, maratona della difesa per l’assoluzione di Alberto Stasi

E’ ripreso a Vigevano il processo con rito abbreviato in cui Alberto Stasi è accusato dell’omicidio della fidanzata Chiara Poggi. I legali del giovane dovrebbero parlare per tre o quattro ore

In precedenza si è svolta l’udienza preliminare nella quale il giovane è imputato per la detenzione e la diffusione di materiale pedopornografico. Il pm Rosa Muscio ha ribadito la richiesta di rinvio a giudizio di Stasi, mentre la difesa ha chiesto la sua assoluzione. In aula il professor Angelo Giarda e l’avvocato Giuseppe Colli stanno facendo le loro repliche. Al processo sono presenti anche i familiari di Chiara con il loro legale Gianluigi Tizzoni. I legali di Alberto dovrebbero parlare per tre o quattro ore per cercare di convincere il gup Stefano Vitelli che il loro assistito è innocente e per questo va assolto con formula piena. Il giudice dovrebbe entrare in camera di consiglio per decidere sui due procedimenti nel primo pomeriggio.

UNIONE SARDA 30 APRILE 2009

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...