Terremoto, la previsione di Giuliani: Dopo marzo, tranquilli.Ma ieri sera è uscito di casa

La lunga notte degli sfollati Alberghi e tende non bastano

Leggi l’articolo su Giuliani

Tim-Vodafone Wind   tel. 48580 per  raccolta fondi

Terremoto in Abruzzo oltre 150 morti, 70.000 sfollati

Il terremoto di magnitudo 6,3 Richter, ha colpito la zona intorno al capoluogo abruzzese poco prima delle 3.30. Almeno 26 i Comuni interessati. Castelnuovo descritto come un ammasso di macerie. Onna rasa al suolo. Tra le vittime parecchi bambini. Oltre mille e 500 i feriti. All’Aquila ha ceduto la Casa dello studente: sotto le macerie, 6 ragazzi estratti vivi 15 ore dopo il sisma. Polemica sull’ospedale dall’Aquila reso inagibile dal terremoto: trasferiti tutti i ricoverati. Bertolaso: “La peggiore tragedia dall’inzio del millennio”.Proclamato lo stato d’emergenza. Continuano le scosse di assestamento. Il presidente della Provincia dell’Aquila attacca il sottosegretario alla Protezione civile: “L’allarme dei giorni scorsi è stato sottovalutato”. Berlusconi in Abruzzo: “Non era possibile prevedere il terremoto”. Sedici-ventimila posti letto per gli sfollati. La scossa avvertita con forza nella Capitale. In arrivo uomini e mezzi da tutta Italia. Primi arresti per sciacallaggio. Aiuti dalle altre regioni e dall’estero. La preoccupazione di Napolitano (“Solidarietà mondiale ci conforta”), la preghiera del Papa per i bambini morti
22:43 Salvata ragazza di 21 anni

Francesca, una ragazza di 21 anni, è stata estratta viva dalle macerie
22:42 La Russa: “Avremo mille militari operativi”

Il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, accogliendo l’appello del premier Silvio Berlusconi, ha assicurato questa sera nella diretta Tg1-Porta a Porta sul terremoto “la disponibilità assoluta delle forze armate. Arriveremo ad esaudire la richiesta di avere mille militari operativi che, con i necessari ricambi, vuol dire lo sforzo grande di tremila militari. Ma – ha proseguito La Russa – in casi come questi non ci si tira indietro”.
21:59 Sessanta le persone estratte vive dalle macerie

Sono 60 le persone che sono state estratte vive dalle macerie degli edifici crollati a l’Aquila e in provincia a causa del terremoto della scorsa notte. I dati, dei vigili del fuoco, sono stati resi noti al centro di coordinamento dei soccorsi allestito nella scuola della guardia di finanza.
21:52 Gelmini: “Dl per non far perdere anno a studenti”

“Nessuno degli studenti colpiti dal terremoto in Abruzzo perderà l’anno: stiamo pensando ad un decreto legge che verrà probabilmente approvato giovedì prossimo in consiglio dei ministri per far superare l’esame di maturità anche senza 200 giorni di presenze a scuola”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, intervenendo alla trasmissione Matrix-Tg5 dedicata al sisma.
21:50 Usa, si mobilitano gli italoamericani nel Congresso

Gli esponenti italoamericani nel Congresso degli Stati Uniti si mobilitano per il terremoto in Abruzzo, con espressioni di cordoglio e con raccolte di fondi. Una risoluzione ufficiale del Congresso, per esprimere la vicinanza degli Usa all’Italia, è stata redatta dai deputati italoamericani Bill Pascrell, un democratico del New Jersey, e Pat Tiberi, un repubblicano dell’Ohio i cui antenati arrivarono in America dall’Abruzzo. Anche la ‘speaker’ della Camera, Nancy Pelosi, è in contatto con le autorità italiane, (il nonno paterno della Pelosi, Tommaso Fedele D’Alessandro, era di Montenerodomo, in provincia di Chieti).
21:48 Berlusconi: “Serviranno diversi miliardi di euro”

“Abbiamo iniziato a fare una stima dei danni, ma ancora non possiamo dirlo: saranno diversi miliardi di euro, somme importanti. Stasera con Tremonti abbiamo iniziato a pensare a come reperire queste risorse, abbiamo già qualche idea, forse potremo essere più precisi nel Cdm di giovedì”. Lo ha detto il premier Berlusconi, in collegamento telefonico con Porta a porta.
21:44 L’Aquila, trovata viva una ragazza

E’ stata trovata viva ed è già stata in qualche modo stabilizzata dai soccorritori una ragazza rimasta intrappolata sotto le macerie nell’edificio completamente distrutto in via di Sant’Andrea a L’Aquila. Le squadre di soccorso hanno fatto giungere una barella e si procederà adesso al recupero della ragazza che dalla notte scorsa è rimasta imprigionata sotto una montagna di detriti.

21:43 Berlusconi tornerà domani mattina a L’Aquila

Silvio Berlusconi tornerà domani mattina a L’Aquila. Lo ha detto lo stesso presidente del Consiglio, in diretta a Porta a Porta.
21:41 Berlusconi: “Necessari 1200 pompieri e 1000 soldati”

“In meno di 24 ore 4 mila volontari hanno lavorato. Di cui 1200 vigili del fuoco che lavoreranno tutta la notte. C’è bisogno di un ricambio, per gente che lavora senza sosta e che è stanca morta. Per domani abbiamo bisogno di altri 1200 vigili del fuoco e 1000 soldati”. Lo ha detto il premier, Silvio Berlusconi, parlando in diretta a Porta a Porta. Il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, sempre in diretta, ha dato il suo ok per i vigili del fuoco.
21:40 Berlusconi: “La prima new town vicino L’Aquila”

La prima new town, prevista dal piano casa, potrebbe essere realizzata vicino L’ Aquila. Lo ha annunciato il premier Silvio Berlusconi parlando questa sera del terremoto in Abruzzo in un collegamento telefonico con ‘Porta a Porta’.
21:38 Berlusconi: “Da Ue alcune centinaia di milioni di euro”

“Ci siamo rivolti al fondo catastrofi dell’Unione Europea, a cui abbiamo subito inviato la richiesta di intervento, che potrà mettere a disposizione alcune centinaia di milioni di euro”. Lo ha detto a Matrix il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi.
21:36 L’Aquila, si scava alla luce delle fotoelettriche

L’Aquila città-fantasma, si continua a scavare tra le macerie alla luce delle fotoelettriche. In diverse zone del centro cittadino l’oscurità è interrotta solo dai gruppi elettrogeni delle squadre di soccorritori al lavoro in via XX Settembre, e in via di Sant’Andrea, e nelle altre zone urbane maggiormente colpite dal sisma che ha portato distruzione e morte. Vigili del fuoco, poliziotti, operatori della Protezione civile e del Corpo forestale dello Stato, soccorso alpino e volontari si alternano in cima ai cumuli di macerie nel tentativo di strappare qualche superstite alla furia del sisma. La pioggia, caduta in abbondanza nel pomeriggio, non aiuta le operazioni di soccorso.

21:35 Berlusconi: “Abbiamo a disposizione 15-20mila posti letto”

“Abbiamo a disposizione 15-20mila posti letto”. Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi, intervenuto telefonicamente a “Matrix”. “Abbiamo consigliato agli sfollati di cercare di andare da parenti e amici – ha spiegato il presidente del Consiglio – e abbiamo messo a disposizione oltre 5mila camere d’albergo. Considerando 3 persone per camera, si tratta di 15mila posti letto”. “Abbiamo pregato famiglie e abitanti – ha aggiunto il premier – di non restare in loco. Abbiamo poi predisposto circa 2mila tende e ognuna può contenere circa 10 persone”.
21:28 Berlusconi: “Si fa tutto l’umanamente possibile”

“La situazione organizzativa è soddisfacente. Stiamo facendo tutto il possibile per recuperare le persone sotto le macerie e stiamo seguendo alcune situazioni particolari con il cuore in gola. Tutto quello che si può fare umanamente lo stiamo facendo”. Lo afferma il premier Silvio Berlusconi intervenendo telefonicamente a Matrix.
21:26 Cri, scarseggiano acqua e alimenti

Cominciano a scarseggiare i primi beni di necessità all’Aquila. Secondo la Croce Rossa mancano “acqua, omogeneizzati, pannolini, latte e alimenti di prima necessita”. Sono le priorità richieste dalla Croce Rossa Italiana in un appello lanciato dal Commissario del Comitato Provinciale CRI dell’Aquila, Luigi Sigismondi: “Le scorte di sangue recuperate sono attualmente sufficienti a coprire il fabbisogno”. I Volontari Cri sono al lavoro già dalle prime ore del mattino coordinati dalla Protezione Civile Nazionale.
21:21 Berlusconi: “Disastro grave, ma poteva essere peggiore”

“Il disastro è grave, ora si deve ricostruire e per questo ci vorranno ingenti somme ma la catastrofe poteva essere peggiore”. Lo afferma il premier Silvio Berlusconi intervenendo telefonicamente a Matrix.
21:19 Berlusconi: “Immediatamente pronti 30 milioni”
“Per i primi giorni sono stati stanziati 30 milioni di euro di fondi immediati, in attesa di quantificare giovedì le risorse strutturali”. Silvio Berlusconi quantifica così le prime somme messe a disposizione dal governo per fronteggiare l’emergenza del terremoto in Abruzzo. Intervenendo al telefono a ‘Matrix’, su Canale 5, il premier sottolinea che sarà fatta poi la richiesta per i fondi europei che potranno ammontare a “alcune centinaia di milioni di euro” dall’apposito fondo dell’Ue.
21:07 Cdm, Franco Gabrielli nominato prefetto dell’Aquila

Il Consiglio dei ministri ha nominato il dottor Franco Gabrielli prefetto dell’Aquila. Lo si legge nel comunicato finale del Consiglio dei ministri.
21:05 Cdm proclama lutto nazionale il giorno dei funerali

Il consiglio dei ministri ha deciso di proclamare il lutto nazionale nel giorno in cui avranno luogo le esequie delle vittime del terremoto che ha colpito l’Abruzzo. Si legge nel comunicato stampa del Cdm.
21:04 Cdm, tutti i poteri a Bertolaso

Il consiglio dei ministri ha conferito tutti i “poteri di attuazione degli interventi d’emergenza al commissario delegato, Guido Bertolaso”. E’ quanto si legge nella nota di palazzo Chigi al termine della riunione.

La repubblica 6 aprile 2009

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...