Scuola: personale indagato per reati gravi regolarmente in servizio

bidello01g

di Wildgreta

Mi sono già occupata del problema del personale della scuola indagato o in attesa del processo, e che continua a restare a contatto con i bambini. E’ di ieri la notizia dell’addetto alle pulizie di una scuola elementare di Firenze che, in attesa di essere processato per spaccio, è tornato regolarmente a scuola. Mi piacerebbe che il ministro Gelmini, fra i tanti tagli operati alla scuola negli ultimi mesi, si premurasse di “tagliare” almeno temporaneamente, il personale indagato, in attesa di processo, o condannato in primo e secondo grado. Non vorremmo che le presunte vittime di queste persone, dovessero attendere di cominciare l’università per sapere se chi era  indagato  quando frequentavano l’asilo, fosse innocente o colpevole.

Ecco l’articolo che spiega i termini del problema:

Firenze: Bidello in attesa di essere processato per spaccio torna a scuola e non è il solo

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...