Abusi su allieve, Pino La Monica: dalle tasche tagliate, ai file raccapriccianti. Il perchè del rinvio a giudizio

«Giochi e toccamenti proibiti»

la Gazzetta di Reggio – 23 gennaio 2009 pagina 03 sezione: PRIMO PIANO
REGGIO. Ma quali sono le accuse da cui si dovrà difendere Pino La Monica?

ABUSI SU MINORI. La ricostruzione fatta dalla procura – nel capo d’imputazione – indica una serie di episodi che sarebbero avvenuti durante i corsi di teatro tenuti dall’educatore-attore 35enne nella scuola media di Correggio (dalla fine di novembre 2007 al 10 marzo 2008), in una ludoteca a Reggio (fra ottobre e novembre 2007) e in un ex cinema a Quattro Castella (a cavallo fra il 2006 e il maggio-giugno 2007). Secondo gli inquirenti a Correggio gli atti del 35enne erano consistiti «nell’appartarsi a turno, con due bimbe sotto i banchi o la cattedra dell’aula, al buio, con il pretesto di effettuare un gioco e dopo aver preso loro la mano, nel farsi toccare le parti intime». Per gli investigatori anche altre due minori erano state «abbracciate con forza e da dietro, sempre con il pretesto di effettuare con loro un gioco («dei numeri» o «del solletico»), giungendo a palpeggiarle sul seno». Infine il 35enne è accusato d’aver accarezzato, a Correggio, il sedere delle bambine, sussurrando frasi del tipo «Sei bella», «Sei una bella gnocca» e «Ti amo, sei il mio amore». A Reggio, invece, gli atti sessuali – per l’accusa – sono legati al «gioco del trenino» e consistenti «nell’afferrare, a luci spente, le mani» di due bambine «infilandogliele all’interno dei pantaloni e facendosi toccare il pene ed, in altre occasioni, portando anche il viso a contatto con il suo pene». Infine, a Quattro Catella, i fatti vengono riferiti al «gioco del nascondino» e consistenti nell’appartarsi con tre bimbe «infilando il viso di costori sotto il suo maglione spingendolo a diretto contatto con il pene».

PEDOPORNOGRAFIA. La seconda imputazione riguarda la detenzione di 399 immagini pedopornografiche.

La Gazzetta di Reggio 22 gennaio 2009

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...