Meredith/ Il computer di sollecito torna al centro del processo

Amanda Knox  (Foto Ansa)
Raffaele Sollecito (Foto Ansa) 

Meredith, il legale: “Il Pc proverà l’innocenza di Sollecito”

Domani, con un Pc portatile, difesa ricostruirà notte omicidio

Attraverso un computer contenente tutti i dati clonati da quello sequestrato dalla polizia all’interno del’abitazione di Raffaele Sollecito, la difesa del giovane pugliese tenterà di ricostruire esattamente tempi e modalità della utilizzazione del pc da parte dello studente nella notte in cui Meredith Kercher venne uccisa. Per fare questo, domani, gli avvocati Marco Brusco e Luca Maori, insieme al consulente informatico della difesa, si recheranno nel carcere di Terni e mostreranno a Raffaele un computer, con caratteristiche simili a quello in suo possesso prima del sequestro della polizia e davanti al quale sostiene di aver trascorso la notte in cui Mez venne uccisa. I

ll giovane barese, infatti, ha sempre respinto ogni accusa – Sollecito ha sostenuto di aver trascorso la notte tra il primo e il due novembre del 2007 a casa sua, a guardare ‘Il favoloso mondo di Amelie’ nel suo pc. A Sollecito, attualmente iscritto al corso di “Realtà virtuale” dell’Università di Verona dopo essersi laureato in Informatica, verrà chiesto di ricostruire, passo passo, tutti i movimenti che fece al computer quella notte, in modo da poter avere una ricostruzione precisa e dettagliata. Per Raffaele Sollecito e Amanda Knox, accusati dell’omicidio della giovane studentessa inglese, il processo davanti alla Corte d’Assise di Perugia, riprenderà il 6 febbraio prossimo.

Fissato il calendario delle udienze – Oltra al 6 e 7 febbraio, la Corte d’Assise terrà udienze il 13 e 14 e il 27 e il 28 dello stesso mese. A marzo indicate le date del 13, 14, 20, 21, 27 e 28. Stabilite anche le date di aprile: 3, 4, 18, 23 e 24. Tutte le udienze cominceranno alle 9 per poi concludersi intorno alle 18.

Domani, con un Pc portatile, difesa ricostruirà notte omicidio

Perugia, 23 gen. (Apcom) – Il computer di Raffaele Sollecito torna al centro delle attenzioni del processo per la morte di Meredith Kercher, che riprenderà il prossimo 6-7 febbraio. Gli avvocati Brusco e Maori, domani mattina, si recheranno a Terni con un Pc portatile simile a quello sequestrato a Raffaele, per cercare di ricostruire con l’indagato passo dopo passo quello che è stato fatto dal ragazzo pugliese la notte tra il 1° novembre e il 2.

Su quella notte non c’è molta chiarezza: Raffaele Sollecito sostiene di averla passata con Amanda vedendo un film e poi alternando sesso e canne. Ma tutti e due inizialmente si sono detti storditi dalle droghe. L’omicidio, secondo la ricostruzione dei Pm, sarebbe avvenuto tra le 22 e le 22.45. Meredith sarebbe morta per dissanguamento in poco meno di un’ora. Sempre secondo l’accusa il Pc di Sollecito sarebbe stato usato fino alle 21.15. Un tempo sufficiente per raggiungere Merdedith in via della Pergola e ucciderla.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...