Belgio, massacro nell’asilo: l’omicida aveva un foglio con il nome di un’altra scuola

Peluche e candele nel luogo della strage

BRUXELLES (24 gennaio) – Dopo dieci ore di interrogatorio ha ammesso i fatti, ma non ha spiegato il perché della strage di ieri in un asilo nido a Termonde, a trenta chilometri da Bruxelles, ma «a più riprese ha sorriso» spiegano gli investigatori. Il belga, di 20 anni, incriminato per omicidio, con il viso dipinto di bianco e nero intorno agli occhi, come il personaggio di Jocker in Batman, ha massacrato a coltellate due bambini e una donna del personale di servizio ed ha ferito gravemente un’altra decina di bimbi. Il giovane non ha mai manifestato prima disturbi psichiatrici e non era sotto l’effetto di droghe. Dieci bambini e due maestre sono ricoverati in ospedale: un bebè di sei mesi e un bambino di tre anni sono in gravi condizioni, ma non in pericolo di vita.

Secondo il quotidiano fiammingo Het Laatste Nieuws, al momento dell’arresto l’uomo aveva con sè un secondo coltello e un foglietto con il nome di un secondo asilo nido, che si trova a tre chilometri da dove è avvenuta la carneficina. «Un secondo bagno di sangue è stato evitato», commenta il quotidiano. La vicenda ha lasciato sotto choc il paese. Oggi tutti i quotidiani si interrogano sulla necessità di rafforzare la sicurezza nei luoghi pubblici, in particolare quelli che accolgono bambini. Nella cittadina fiamminga ci si chiede come sia stato possibile che un personaggio dall’aria tanto strana (il giovane omicida aveva il volto dipinto di bianco e nero, come il personaggio Jocker di Batman) sia potuto entrare nell’asilo «Il paese delle favole» senza incontrare difficoltà.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...