Pedofilia, abusi su figlia della convivente, anziano in arresto. Si cercano altre vittime

Davide Pasquali
Un pregiudicato calabrese approfittava della figlia 14enne della sua convivente. Mesi di indagini con intercettazioni video-ambientali BRESSANONE. Molestava pesantemente la figlia quattordicenne della sua convivente, pare già da diversi anni. Per questo un 62enne pluripregiudicato – originario di Lamezia Terme ma domiciliato a Bressanone da dodici anni – è stato arrestato dal nucleo operativo dei carabinieri, dopo cinque mesi di intense indagini, coordinate dal pm Donatella Marchesini e basate anche su intercettazioni video-ambientali. L’uomo era entrato nel mirino dei carabinieri dopo numerose segnalazioni da parte di brissinesi che lo avevano spesso notato in compagnia di ragazzini e ragazzine.
Il nucleo operativo dei carabinieri di Bressanone ha eseguito l’ordine di arresto nei confronti del 62enne pluripregiudicato di origine calabrese – firmato al termine della scorsa settimana dal procuratore capo Cuno Tarfusser – nella giornata di lunedì, al termine di cinque mesi di lunghe, complesse e delicate indagini, condotte anche grazie a sofisticati congegni di sorveglianza audio e video, indispensabili per inchiodare l’uomo alle sue responsabilità.
Tutto è cominciato nel mese di luglio, quando ai carabineri brissinesi sono giunte numerose segnalazioni da parte di cittadini, riguardo a un uomo di età avanzata, inusualmente e piuttosto spesso notato in compagnia di ragazzini e ragazzine. Gli uomini dell’Arma hanno così cominciato a tenerlo sotto osservazione. Grazie a pedinamenti e intercettazioni video-ambientali, si è purtroppo scoperto che l’uomo abusava della figlia, oggi 14enne, della sua convivente. Quando la donna usciva di casa per andare al lavoro, il convivente baciava la ragazzina, la toccava nelle parti intime, la costringeva a rapporti orali. In più la minacciava di raccontare in giro dei loro “incontri”, motivo per cui la vittima, vergognandosi terribilmente, taceva con tutti, madre compresa. Una volta raccolte le prove sufficienti per incastrare l’uomo, se n’è disposto l’arresto, per mettere fine alle violenze sessuali, ripetutesi anche nello scorso fine settimana.
L’uomo ora rischia molto, non solo per aver usato violenza nei confronti di una minore. Due sono infatti le aggravanti: il fatto che vivesse assieme alla ragazzina, e anche la reiterazione del reato. Come specificano i carabinieri, il calabrese avrebbe cominciato gli abusi sessuali già nel 1999, quando la vittima era una bimba di soli 5 anni. Ora, finito un incubo durato troppo a lungo, la quattordicenne è stata affidata alle cure degli psicologi.
Le indagini comunque proseguono, anche al di fuori dell’ambito familiare; in special modo si sta verificando se l’uomo fosse coivolto anche in atti di violenza sessuale nei confronti di altri minori, in particolare dei ragazzini e delle ragazzine assieme ai quali era stato notato quest’estate da alcuni brissinesi.(L’ALTO ADIGE 26 novembre 2008)

Advertisements

One thought on “Pedofilia, abusi su figlia della convivente, anziano in arresto. Si cercano altre vittime

  1. Pingback: Hotel Terme - centri benessere in Italia » Blog Archive » Pedofilia, abusi su figlia della convivente, anziano in arresto. Si…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...