Garlasco, chiuse le indagini: «Stasi ha ucciso Chiara e l’ha seviziata»

IL GIALLO DI GARLASCO

L’accusa della Procura dopo la chiusura delle indagini: «Delitto efferato vista l’entità delle ferite»

MILANO – È accusato di omicidio volontario con l’aggravante di aver adoperato sevizie e aver agito con crudeltà verso la vittima. L’avviso di chiusura indagini sul delitto di Chiara Poggi punta il dito contro Alberto Stasi, ex fidanzato della vittima e unico indagato per l’omicidio avvenuto a Garlasco, in provincia di Pavia, il 13 agosto 2007.

DELITTO EFFERATO – L’atto della Procura di Vigevano sottolinea l’efferatezza dell’omicidio per il numero e l’entità delle ferite inferte sul viso e sulla testa della vittima. Nemmeno una parola, invece, per spiegare il presunto movente o fornire un’indicazione dell’arma utilizzata per uccidere Chiara. Solo un generico riferimento a un «oggetto contundente» che, a tutt’oggi, manca all’appello. La chiusura indagini precede, di norma, la richiesta di rinvio a giudizio da parte della Procura. Una richiesta che potrà arrivare dopo che saranno esauriti i tempi tecnici previsti dalla legge per consentire alle parti di presentare memorie e documenti o chiedere nuovi interrogatori.

LEGALE DEI POGGI – «È la giusta evoluzione procedurale determinata dall’attività degli inquirenti che, da oltre un anno, vede come unico indagato il signor Stasi». Questo il commento dell’avvocato Gianluigi Tizzoni, legale della famiglia Poggi, sull’avviso di chiusura indagini. «A questo punto ci aspettiamo un vaglio ponderato che tenga in debito conto anche dei diritti delle persone offese» ha aggiunto Tizzoni. Il legale ha poi detto che «nei prossimi giorni depositeremo anche la relazione del nostro consulente, il dott. Capra, quale nostro contributo all’accertamento della verità».
Corriere della Sera 08 ottobre 2008

Annunci

One thought on “Garlasco, chiuse le indagini: «Stasi ha ucciso Chiara e l’ha seviziata»

  1. ciao, ti segnalo questa notizia sul caso:

    Milano, 9 ott. (Apcom) – Omicidio volontario aggravato da crudeltà: è questa l’accusa nei confronti di Alberto Stasi contenuta nell’avviso di chiusura delle indagini sull’omicidio di Chiara Poggi, notificato ieri pomeriggio al ragazzo dai carabinieri di Vigevano e firmato dal pm Rosa Muscio. E’ quanto scrive il Corriere della Sera: secondo il quotidiano la procura di Vigevano è convinta che a uccidere Chiara, il 13 agosto dell’anno scorso nella sua casa di Garlasco, sia stato il fidanzato Alberto Stasi, che resta l’unico iscritto nel registro degli indagati per l’omicidio.

    Ieri si sono chiuse anche le indagini sulla “detenzione e divulgazione di materiale pedopornografico realizzato utilizzando minori di 18 anni”, altra accusa contestata a Stasi dopo le analisi dei file contenuti nel suo computer.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...