MEREDITH: IL 18 REQUISITORIA PM. UDIENZE DAL 20 AL 24 E SENTENZA IL 25

(ASCA) – Perugia, 6 ott – Mese di ottobre decisivo per la sorte dei tre indagati per l’omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher, Amanda Knox, Raffaele Sollecito e Rudy Guede in carcere dal novembre dello scorso anno. Il 18 ottobre i Pm Giuliano Mignini e Manuela Comodi terranno la loro requisitoria, mentre come stabilito nell’udienza del 4 ottobre dal Gup Paolo Micheli, seguiranno dal 20 al 24 gli interventi delle parti civili e le arringhe delle difese. Per il 25 ottobre e’ prevista la sentenza che decidera’appunto, sulla sorte dei tre giovani accusati in concorso dell’omicidio di Mez, sia Rudy Guede che ha scelto il rito abbreviato, che per il rinvio a giudizio o meno per la Knox e Sollecito. Nell’ultima udienza, prettamente tecnica, e’ stata ascoltata per 8 ore la biologa della Polizia Patrizia Stefanoni, in particolare sulle metodologie utilizzate per arrivare ai risultati sulle tracce del Dna degli indagati, trovate dagli esperti della Polizia scientifica, sulla scena del crimine e nella camera dove e’ stato rinvenuto il cadavere di Meredith, su un cuscino macchiato di sangue, su una gancetto del reggiseno della vittima (traccia di DNA di Sollecito), sulla felpa di Mez, dove e’ stato trovato il cromosoma Y di Rudy, finito li’ per un contatto ”blando” – come sostiene la difesa del giovane ivoriano – cosa che non giustificherebbe l’ipotesi di una presa violenta, ma solo di una traccia di sudore. Di lavoro svolto in modo professionale degli esperti della scientifica ha parlato Renato Biondo, funzionario del servizio, rispondendo cosi’ a chi metteva in dubbio i risultati accertati, che per la pubblica accusa sono ”validi e inconfutabili”. La difesa di Raffaele Sollecito (avv.Bongiorno, Maori e Brusco) continua a sostenere che quel gancetto, su cui e’ stato isolato il DNA del loro assistito, sarebbe ”stato contaminato” dimostrando l’inutilizzabilita’ della prova, tale da dare punti a vantaggio per il giovane ingegnere informatico, laureatosi in carcere.

red/map/alf

(Asca)

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...