STRAGE ERBA: SENTENZA PREVISTA PER MERCOLEDI’ 26 NOVEMBRE E NO A RICUSAZIONE GIUDICE

(AGI) – Como, 3 ott. – La sentenza di primo grado del processo in Corte d’Assise a Como per la strage di Erba, avvenuta la sera di lunedi’ 21 dicembre 2006 potrebbe essere pronunciata mercoledi’ 26 novembre. Il Presidente della Corte, Alessandro Bianchi, dopo che la Cassazione ha rigettato, ritenendolo inammissibile, anche l’ultimo ricorso della difesa dei coniugi Olindo Romano e Rosa Bazzi, ha fissato il calendario delle ultime udienze. Dopo una pausa lunga sei mesi il processo riprendera’ lunedi’ 17 novembre con la requisitoria del Pubblico ministero Massimo Astori che probabilmente occupera’ l’intera giornata. Lunedi’ 24 tocchera’ agli avvocati delle parti civili e a quelli delle difese prendere parola e, infine, dopo eventuali repliche il 26 novembre la camera di consiglio che, secondo gli osservatori, dovrebbe essere relativamente breve. Intanto e’ ‘battibecco’ tra l’avvocato lecchese Roberto Tropenscovino (parte civile per Azouz Marzouk) e il collega milanese Fabio Sghembri che, con i colleghi Enzo Pacia di Como e Luisa Bordeaux di Lecco, assistono i due imputati. “Abbiamo perso inutilmente sei mesi di tempo – dice Tropenscovino – per dei ricorsi che, legittimamente e doverosamente la difesa ha presentato ma dall’esito scontato sin dall’inizio”. Immediata la replica: “Non vedo di che ci si lamenta. Il processo e’ sempre proseguito speditamente. I presunti colpevoli sono in carcere e se saranno riconosciuti tali avranno adeguata condanna. Semmai va ricordato che abbiamo esercitato il nostro diritto a sollevare i dubbi che abbiamo indicato nei ricorsi e che in carcere ci sono, fino prova contraria due presunti innocenti” (AGI).

Strage Erba/ Cassazione: inammissibile ricusazione tribunale
Respinta richiesta legali imputati Olindo Romano e Rosa Bazzi
postato 2 giorni fa da APCOM
ARTICOLI A TEMA
giustizia. csm boccia all’unanimità…
giustizia/ csm boccia all’unanimità…
giustizia/ csm boccia all’unanimita’…
Altri
Roma, 2 ott. (Apcom) – La Corte di Cassazione ha respinto, giudicandola inammissibile, la richiesta di ricusazione dei giudici della corte d’Assise di Como, avanzata dai legali di Olindo Romano e Rosa Bazzi, i due coniugi imputati per la strage di Erba.

Il dispositivo della sentenza è stato depositato ieri, confermando così la decisione della corte d’Appello di Milano. E’ già la seconda volta che la Suprema Corte respinge un ricorso dei difensori degli imputati: a luglio, infatti, aveva rigettato la richiesta di spostamento del processo, chiesta sulla base di un presunto ‘clima ostile’ agli imputati, complice il battage mediatico di una tv locale, Espansione Tv.

Il processo per l’omicidio, nel dicembre 2006, Raffaella Castagna, 30 anni, il figlio Yousef, 2 anni, la suocera Paola Galli e una vicina di casa, Valeria Cherubini, dovrebbe ripartire il 17 novembre prossimo con la requisitoria del pm Massimo Astori, le richieste delle parti civili e le arringhe dei difensori. La sentenza è attesa peri l 26 novembre.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...