HA CIRCUITO MONS. BALDUCCI, IN CARCERE AVVOCATO ROMANO

Roma Monsignor Balducci raggirato da un avvocato vicino di casa: via soldi e appartamento

ROMA – Monsignor Corrado Balducci, una vita spesa a lottare contro il diavolo, demonologo e teologo, esorcista della Diocesi di Roma e volto noto in tv, è morto a 85 anni il 20 settembre, ma la notizia, diffusa ieri a esequie avvenute, è stata seguita da un inatteso risvolto. L’ arresto di un avvocato romano accusato di aver spogliato l’ alto prelato di buona parte dei suoi beni. Teatro della «circonvenzione d’ incapace», il reato col quale il pubblico ministero Alberto Caperna e il gip Barbara Callari hanno spedito nel carcere di Regina Coeli l’ avvocato Giorgio Bosio, 48 anni, è stato il piccolo ed elegante condominio di via Pio IV, su una collinetta residenziale alle spalle della Città del Vaticano. Lì, nel seminterrato, si era installato l’ avvocato con moglie e madre mentre l’ alto prelato occupava con un ampio appartamento tutto il terzo piano, frutto dell’ accorpamento con l’ abitazione di un fratello del monsignore deceduto tempo fa. Nella palazzina, al piano superiore, vive invece il noto violinista Uto Ughi. Ed è stato proprio l’ appartamento del terzo piano – l’ interno 5 sottoposto da ieri a sequestro – a innescare le prime mosse sospette, segnalate ai carabinieri da un vicino di casa, incuriosito dell’ improvviso e pressante interessamento di Bosio nei confronti dei beni di don Balducci. Le indagini, avviate cinque mesi fa, hanno portato così alla scoperta che l’ appartamento era stato trasferito in proprietà a una srl in cui l’ avvocato aveva inserito anche propri congiunti e nella quale monsignor Balducci, inizialmente socio maggioritario, si era poi ritrovato in un ruolo di minoranza. Ma le sorprese più grosse, nelle indagini dei carabinieri della compagnia San Pietro guidati dal capitano Gabriele De Pascalis, sono venute dal controllo dei conti bancari del sacerdote, che hanno rivelato consistenti prelievi negli ultimi tempi, nell’ ordine di quasi due milioni di euro. «Il suo avvocato lo teneva sequestrato e lo soggiogava, l’ ultima volta che sono andata a fargli visita l’ ho trovato molto debilitato», ha commentato una nipote del teologo che abita a Jesi. Prelato d’ onore di Sua Santità dal 1964, formato alla Pontificia accademia ecclesiastica, monsignor Balducci si era da un po’ di tempo ritirato a vita privata e aveva diradato i suoi interventi in televisione, che l’ avevano reso noto al grande pubblico su temi come il satanismo, le possessioni diaboliche, l’ occultismo, l’ astrologia e gli extraterrestri. Tra i tanti libri che ha firmato il più celebre è «Il diavolo esiste e lo si può riconoscere». Si deve a lui in buona parte anche il nuovo rituale per gli esorcisti approvato da Giovanni Paolo II. Monsignor Balducci non aveva però messo in conto l’ avvocato della porta accanto, arrivato da pochi anni nella palazzina di via Pio IV, dove si era subito fatto sentire ingaggiando varie contese condominiali come ricordano ora i coinquilini. «Come stanno i diavoli?», aveva chiesto poco tempo fa al demonologo il cardinale Sodano. E lui aveva risposto, per ben due volte: «È il loro momento…». Paolo Brogi I numeri In Italia ci sono circa 300 esorcisti in attività. Le diocesi che ne contano di più sono quelle di Napoli, Roma e Milano

Brogi Paolo cORRIERE DELLA SERA 27 SETTEMBRE 2008

 HA CIRCUITO MONS. BALDUCCI, IN CARCERE AVVOCATO ROMANO

(aNSA) ROMA – Un giro di denaro molto ‘consistente’, proprietà immobiliari in Italia e all’estero ma anche quote azionarie in diverse società. Questo il patrimonio attorno al quale si sarebbe consumato un vero e proprio raggiro che ha avuto per vittima monsignor Corrado Balducci, demonologo e teologo, per anni l’esorcista della diocesi di Roma, morto sei giorni fa dopo una malattia.

Un raggiro che, al momento, ha portato in carcere un altro personaggio ‘in vista’ nella capitale, l’avvocato Giorgio Bosio. Un raggiro che, si sussurra, potrebbe superare il mezzo milione di euro. Sarebbe stato, secondo le accuse mosse dalla procura romana, proprio l’avvocato l’ideatore della truffa della quale, sembra, si mormorava già da tempo negli ambienti più vicini all’alto prelato.

Gli stessi ambienti che hanno sollecitato l’indagine dei carabinieri. E questa mattina, all’alba, i carabinieri si sono presentati nell’elegante appartamento dell’avvocato Bosio, nel cuore del quartiere Monteverde. Le accuse mosse dai carabinieri della compagnia di Porta Cavalleggeri e dalla Procura di Roma si riferiscono alla posizione dell’avvocato in ordine alla gestione dell’eredità e del patrimonio del prelato. Bosio è accusato di circonvenzione di incapace.

Secondo l’accusa l’avvocato avrebbe dilapidato il patrimonio dell’alto prelato del quale era curatore legale. Ma ci sono altre persone indagate, denunciate in stato di libertà, nell’ambito dell’inchiesta. Secondo quanto accertato dai carabinieri l’avvocato Bosio e le altre persone avrebbero sottratto denaro a monsignor Balducci, sin dal luglio 2007. I carabinieri hanno sequestrato l’appartamento dell’alto prelato in via Pio IV e i conti correnti bancari riconducibili agli indagati per verificare e risalire a tutti gli assetti societari titolari dei beni di monsignor Balducci.

L’arresto dell’avvocato Giorgio Bosio è stato effettuato in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip Barbara Callari del Tribunale di Roma, che aveva accolto richiesta del pm Alberto Caperna. In uno stralcio dell’ordinanza si legge che Bosio “in concorso con altre persone denunciate in stato di libertà, al fine di procurarsi un ingiusto profitto, abusando dello stato di incapacità di mons. Balducci con più atti di disposizione patrimoniale a lui sfavorevoli cagionavano alla persona offesa un danno patrimoniale di rilevante gravità sin dal luglio 2007”.

Monsignor Corrado Balducci, molto stimato in Vaticano, è stato Prelato d’onore del Papa dal 1964. Era conosciuto soprattutto per i suoi interventi a trasmissioni televisive su satanismo, occultismo, astrologia ed extraterrestri. Ha scritto diversi libri, tra cui “Il diavolo esiste e lo si può riconoscere”, dove spiegava come riconoscere una vera possessione diabolica da un caso psichiatrico. Una dedizione che probabilmente non lasciava tempo alle vicende economiche che aveva affidato al suo avvocato di fiducia.

“Le accuse rivolte nei confronti del mio assistito risultano prive di qualsivoglia fondamento in fatto”. Lo ha affermato, in una nota, Daniele Fabi, difensore dell’avvocato di monsignor Corrado Balducci, Giorgio Bosio, accusato di avere dilapidato il patrimonio dell’alto prelato del quale era curatore legale.

Fabi ha sottolineato che “grazie all’attività professionale svolta dall’avvocato Bosio, della quale è gia” in atti la prova documentale, lo stesso è riuscito in più occasioni ad evitare che terzi soggetti spogliassero il monsignore dei propri beni, nonché a tutelare la persona del prelato promuovendo azioni di natura giudiziaria volte ad evitare abusi e circonvenzioni che altri soggetti, e sicuramente non l’avvocato Bosio, hanno tentato di perpetrare”.

“Lascia perplessi – ha aggiunto – la circostanza che l’autorità giudiziaria già a conoscenza da molti mesi di quanto sopra è stato indicato, solo dopo la morte del monsignore, della quale è stato proprio Bosio a dare notizia al procuratore tramite il sottoscritto, abbia ritenuto necessario procedere alla richiesta di applicazione di misura cautelare senza che ve ne siano i presupposti e le condizioni di legge”.

Annunci

One thought on “HA CIRCUITO MONS. BALDUCCI, IN CARCERE AVVOCATO ROMANO

  1. E bravo il monsignore che invece di vivere in povertà e carità aveva un bell’impero immobiliare.

    E’ la legge del contrappasso. Il prete circuiva gli ingenui e gli ignoranti con le sue storie assurde di, satanismo, astrologia, occultismo, extraterrestri. E alla fine è rimasto truffato lui.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...