Denise, Questura Pordenone: con 2 nomadi bimba che le assomiglia

Roma, 2 set. (Apcom) – Nuova segnalazione sul caso della piccola Denise Pipitone. Sono in corso indagini della polizia, a Pordenone, per verificare l’attendibilità di una segnalazione fatta da due commesse di un centro commerciale di Fiume Veneto. Le indagini sono partite subito dopo il primo contatto, registrato nella tarda serata di ieri. Secondo quanto riferito dai volontari testimoni la piccola che assomigliava a Denise era in compagnia di due donne nomadi. Denise è scomparsa il 1 settembre 2004. Alcuni giorni fa la madre della minore ha iniziato uno sciopero della fame per sollecitare nuove ricerche. Denise, nel fatidico giorno in cui è scomparsa senza lasciare traccia, giocava davanti a casa in via la Bruna a Mazara del Vallo, a Trapani. L’ispettore Carlo Bullara della Questura di Pordenone sottolinea che sono in corso tutte le verifiche necessarie per valutare l’attendibilità della segnalazione che riguarda una bambina somigliante a Denise Pipitone. A notare la bambina – spiega – sono state due commesse che lavorano in uno stesso negozio del centro commerciale, che , convinte di aver visto una bambina che potesse essere la piccola scomparsa hanno chiamato gli agenti della polizia. Le due nomadi erano entrate per fare acquisti e quando sono arrivate alle casse con la bambina sono state notate dalle due commesse. In ogni caso – sottolinea l’ispettore – la bambina che era con le due donne stava bene e appariva normale.

Sono state molte le segnalazioni riguardanti bambine che sembravano essere Denise Pipitone. Ma nel blog aperto dalla madre Piera Maggio si ricorda una particolare segnalazione corredata di alcune frame di un filmato girato da una guardia giurata: “Il 18 Ottobre 2004, a Milano, un mese e mezzo dopo il sequestro di Denise, un vigilante ha notato la somiglianza di questa bimba con Denise, stava assieme ad un gruppo Rom, sono stati girati tre videoclip con un cellulare da dove poi hanno estrapolato questi fotogrammi. Nessuno – scrive la madre – mai mi ha ancora dato una spiegazione nonostante il R.I.S di Messina, sugli esami effettuati ai fotogrammi abbia dato un alta probabilità che poteva essere mia figlia, No certezza per mancato riscontro con il DNA. Ne questo Minore tantomeno questo gruppo Rom è stato mai trovato per accertamenti concreti e definitivi. Attendo e voglio delle risposte”.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...