Frati picchiati, si cerca la verità.Post-it accusano i religiosi di essere pedofili

Gli investigatori: “Probabilmente un atto di sciacallaggio”

“Sembra proprio un raid punitivo”

Il cardinale di Torino: “Da come si sono svolti i fatti penso
a una spedizione”. Aggravate le condizioni di uno dei religiosi 

TORINO – Continuano le indagini sulla rapina al convento di San Colombano Belmonte in provincia di Torino, in cui tre (ma forse quattro) uomini incappucciati hanno preso a bastonate quattro frati. Durante il sopralluogo i Ris hanno ritrovato alcuni bigliettini attaccati su uno scorrimano dietro il santuario, con su scritte, in grafia poso leggibile, frasi che accusano i religiosi feriti di essere dei pedofili.

Le indagini. Il ritrovamento dei post-it, attaccati dopo l’aggressione, non ha però convinto gli inquirenti per i quali si tratta probabilmente di un atto di sciacallaggio e non di una rivendicazione. La pista privilegiata resta quindi quella della rapina, anche se al momento non si escludono altre ipotesi, prima tra tutte quella di un vero e proprio raid punitivo contro i religiosi.

A dare credito all’ipotesi di una spedizione contro i frati c’è anche l’arcivescovo e cardinale di Torino Severino Poletto: “Quello che colpisce è che i malviventi non hanno chiesto nulla, ma hanno cominciato a picchiarli in testa con dei bastoni presi nella falegnameria del convento. E’ vero che sono andati nelle celle a rovistare, ma l`aggressione è avvenuta alle persone è questo che ci fa riflettere”.

Le condizioni delle vittime. Intanto si sono aggravate le condizioni di Emmanuele Battagliotti di 81 anni. Il frate è stato trasferito nel reparto di rianimazione del San Giovanni Bosco, dove è ricoverato anche Sergio Baldin, 49 anni, in coma da ieri e adesso in condizioni stabili. Le altre due vittime, le cui condizioni risultano meno gravi, saranno ascoltate nei prossimi giorni dal procuratore, per poter così chiarire se si è trattato di una rapina, oppure di un raid punitivo.

La Repubblica 28 agosto 2008
(28 agosto 2008)

Annunci

3 thoughts on “Frati picchiati, si cerca la verità.Post-it accusano i religiosi di essere pedofili

  1. @pincopallino:
    …puntuale come sempre!!!….avevo sentito la notizia, anche se ovviamente più si è vicini al luogo del “fattaccio” e meno se ne parla!!!…spero solo che sia stato allontanato fuori dalla provincia di salerno…non vorrei trovarmelo nella diocesi di vallo della lucania, qui siamo gia troppo impegnati con suor soledad!!!…

  2. Tranquillo Spunz. Certi preti ce li mandano direttamente a Roma. Magari costruiranno un nuovo centro residenziale proprio per ospitarli che di spazio ne è rimasto poco. Centro Residenziale Santi P.P.??

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...