Victor Diaz Silva, l’uruguaiano, arrestato per l’omicidio di Federica Squarise

Segni di violenza carnale sul corpo della padovana assassinata in Spagna
Catturato a Tarragona, nei pressi di Barcellona. Il padre: «L’assassino faccia la stessa fine»


Victor Diaz Silva
MILANO – Victor Diaz Silva, l’uruguaiano soprannominato “El Gordo” e ricercato per l’omicidio di Federica Squarise è stato arrestato, a Tarragona, nei pressi di Barcellona, dalla polizia locale. Il giovane uruguaiano aveva fatto perdere le tracce dopo il ritrovamento del corpo di Federica Squarise, la ragazza italiana scomparsa il primo luglio scorso a Lloret de Mar, in un parco pubblico della stessa cittadina spagnola. Il giovane, del quale era stata diffusa la foto alle pattuglie della polizia, era ricercato in tutta la Spagna. Victor si trovava da sabato a Tarragona, che è situata a circa 200 chilometri da Lloret de Mar. Giovedì dovrebbe essere portato al commissariato di Lloret.

L’AMICA STEFANIA – «Se è colpevole sono contenta. Ma non so se il colpevole sia lui» spiega Stefania Perin, l’amica di Federica dopo aver appreso dai giornalisti dell’arresto di Victor in Spagna. «Ho pensato tante cose in questi giorni ma davvero non ho idea se sia lui». Quanto al peso che sente per quanto accaduto, e alla sua possibile responsabilità indiretta nella morte di Federica per averla lasciata sola, «mi basta l’appoggio degli amici – risponde Stefania – che ho avuto non solo oggi ma anche nei giorni scorsi». «Non che mi faccia stare meglio – aggiunge – ma non mi sono mai sentita sola».

PROBABILE VIOLENZA CARNALE – In precedenza erano arrivati i primi dettagli sulla morte di Fedrica. L’autopsia praticata sul corpo di Federica spinge gli inquirenti a privilegiare la pista del delitto sessuale: Federica sarebbe stata violentata prima di essere uccisa. Il corpo presentava segni di violenza anche se non è chiara la causa della morte. Anche se restano escluse le ferite da arma da fuoco e da coltello, i medici – scrive il quotidiano Diari de Girona – non escludono che la giovane sia stata uccisa con un colpo alla testa o soffocata.
«IL GOVERNO INTERVENGA» – Prima della cattura di Victor i legali della famiglia Squarise avevano espresso perplessità sull’operato della polizia spagnola. La Spagna «ha tutto il diritto di attenersi alle proprie procedure, ma se questo è il modo di operare di un Paese dell’Unione Europea, anche il nostro governo dovrà intervenire» affermava l’avvocato Stefano Squarise. Il legale, che è cugino di Federica e assiste la sua famiglia, aveva fatto esplicito riferimento proprio al fatto che Victor al momento era irreperibile. Il legale aveva inoltre sottolineato che «non vi è alcuna attenzione alle istanze dei legali della famiglia» della ragazza scomparsa in Spagna. «Io, fra i legali della famiglia, sono finora sempre stato il più moderato, ma se le notizie che stanno giungendo dalla Spagna sono vere, sarà davvero uno scandalo».

MANGANELLI – A gettare acqua sul fuoco ci pensava però il capo della polizia italiana Antonio Manganelli, secondo il quale la polizia spagnola che sta indagando sull’omicidio di Federica Squarise «sta lavorando molto bene, in silenzio. Se le cose non si dicono non vuol dire che non si conoscono, significa solo che si è sufficientemente riservati».

IL PADRE: «VOGLIO GIUSTIZIA» – «Voglio giustizia» chiedeva invece dall’Italia Ruggero Squarise, il padre della ragazza padovana uccisa. Piangeva papà Ruggero e parlava fra le lacrime con i giornalisti davanti casa Squarise, a San Giorgio delle Pertiche. «Se prendono l’assassino – diceva Ruggero – spero che gli facciano fare la stessa fine che ha fatto mia figlia».
Corriere della Sera 09 luglio 2008

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...