UNA BIMBA CHIEDE AIUTO:”Papà picchia la mamma, io piango”

Arrestato per l’Sos fuori dalla porta

La piccola, figlia di una coppia di tunisini, ha scritto il suo messaggio su un foglietto e l’ha appeso sull’uscio. L’uomo è finito in carcere: oltretutto violava il divieto di dimora in casa

Trapani, 25 giugno 2008 – “Papà picchia sempre la mamma e io piango per lei”. È la drammatica richiesta d’aiuto, scritta in stampatello vicino alla porta di casa dalla figlia della giovane tunisina che veniva percossa e violentata dal convivente, spesso anche davanti ai due figlioletti.

Per il connazionale della donna è così scattato l’arresto da parte degli agenti della Squadra mobile di Trapani che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip Piero Grillo per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni, violenza privata e sessuale.

Il nuovo provvedimento restrittivo è stato emesso dal Giudice per le indagini preliminari in considerazione delle reiterate violazioni del divieto di dimora nella città di Trapani cui il tunisino era stato sottoposto lo scorso mese di aprile. La Sezione specializzata sulle violenze sui minori aveva rilevato uno scenario familiare drammatico, caratterizzato da continue prevaricazioni e violenze, cui erano costretti a assistere i due minori. Peraltro, l’uomo sottraeva alla convivente somme di danaro per comprare alcolici.

Adesso si trova rinchiuso nella casa circondariale di Trapani.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...