L’omicidio di Perugia, Tacopina, la Roma e l’arresto di Follieri

di Wildgreta

ARTICOLI CORRELATI:

Caso Perugia: e’ l’italo-americano di successo Joe Tacopina il legale di Amanda Knox

Tacopina, da Porta a Porta per il delitto di Perugia al Bologna Calcio.

Delitto Perugia:  aggiornamenti su Tacopina e secondo Pm

Quando circa due mesi fa sui quotidiani sportivi impazzava il “Roma-Soros”, il miliardario che secondo fonti della stampa estera avrebbe dovuto essere molto interessato all’acquisto della Roma, si parlò di Joe Tacopina come intermediario dell’affare. Tacopina, come ho già avuto modo di scrivere qui, balza alla ribalta delle cronache italiane per essersi presentato a Porta a Porta come avvocato di AMANDA KNOX, accusata dell’omicidio di Meredith Kercher. In quella puntata della trasmissione, Tacopina disse di non aver mai letto gli atti del processo, ma di essersi fatto un’idea precisa del caso, in quanto se ne era occupato per la trasmissione di un network americano. La storia la trovate fra gli articoli correlati. Arriviamo a maggio, quando Tacopina sbarca a Fiumicino e si fa fotografare con una sciarpa della Roma. I tifosi seguono con apprensione la vicenda. Tutti i giornali presentano Tacopina come “l’uomo di fiducia del miliardario Soros”. In una trasmissione radiofonica, si menziona il rapporto di Tacopina con Raffaello Follieri e si parla anche del problema che quest’ultimo aveva avuto con un assegno da 250.00 dollari andato in protesto. Nella trasmissione si dà una spiegazione alla storia dell’assegno ma non si menziona la fonte di tali notizie. L’assegno sarebbe stato dato da Follieri in garanzia per un acquisto. Il venditore, però, si sarebbe rivelato inaffidabile, incassando l’assegno dato in garanzia prima che l’affare fosse concluso (non ricordo in modo perfetto, mi scuserete). Si conclude, quindi, informando il pubblico che Follieri è una persona serissima, che ha chiarito tutto conla polizia americana, uscendo immacolato dalla storia del protesto. (leggete più avanti l’illuminante articolo del 5 aprile) Riabilitando Follieri, ci si tranquillizza anche su Tacopina. Negli stessi giorni, però, tutti i giornali presentano Tacopina come uomo di fiducia di Soros e avvocato di Amanda Knox. Immediate giungono le smentite da parte dei legali della Knox che affermano: “Tacopina non è il legale di Amanda Knox”. L’affare Soros sfuma. La Roma resta ai Sensi. Tacopina, però, a sorpresa compra il Bologna. Uno dei dirigenti del Bologna Calcio si dice esterrefatto e annuncia che si dimetterà immediatamente dalla società. Secondo lui il Bologna è stato comprato da intermediari e dei veri proprietari nessuno sa nulla. Anche la città nutre dubbi su questa vendita. Dal canto suo, Tacopina, afferma di essere stato contattato da cinque squadre di calcio italiane e di aver scelto quella con le maggiori possibilità di crescita. Annuncia di volersi trasferire a Bologna con tutta la famiglia per seguire la squadra  e di amare molto l’Italia. Secondo l’Espresso,” una pluralità di indizi porta a ritenere che Tacopina e Follieri siano due facce della stessa medaglia. Una medaglia che si chiama Tag Partners. Dietro questa sigla non c’è una storia, né credenziali importanti. Chi sfoglia il dossier dell’offerta per il Bologna si imbatte solo in tre nomi, presentati come i soci della cordata. Oltre a Tacopina, troviamo Paul Galvin e Michael O’Neil.” (leggi articolo l’espresso)

Oggi la notizia dell’arresto di Follieri, che rischia 225 anni di carcere per truffa, associazione a delinquere, trasferimenti illeciti. Riemerge la storia dell’assegno da 250.00 euro andato in protesto. Nessuno sa come finirà questa storia di affari immobiliari, calcio e finanza che mi ha colpito perchè racchiude in sè un intreccio di storie incredibili alle quali in molti, però, hanno creduto.

da svanity blog del 5 aprile 2008:

DA FOGGIA A NEW YORK, IL FURBETTO FOLLIERI CONTINUA A LASCIARE DEBITI IN GIRO !

Il noto sito americano TMZ.com ha svelato un’ennesima “prodezza”…. di Raffello Follieri, balzato agli onori della cronaca negli Stati Uniti innanzitutto per essere il fidanzato dell’attrice Anne Hathaway, la protagonista del fortunato film-parodia “Il diavolo veste Prada”, ha comunicato che l’italiano sarebbe finito sotto custodia per aver emesso un assegno scoperto di 250mila dollari, attività che in passato gli ha già provocato guai con le Camere di Commercio italiane, dove per lo stesso motivo risulterebbe registrato tra i protestati !

Il 30 enne Follieri, aspirante “furbetto del tavoliere delle Puglie” (è originario di Foggia ) con ambizioni newyorkesi secondo un’inchiesta del SOLE24 0re e del settimanale “L’Espresso”, è emigrato a New York nel 2002 in compagnia del padre Pasquale, confidando nei rapporti d’affari intercorrenti con Andrea Sodano, nipote dell’ex segretario di Stato vaticano, si è lanciato sul mercato immobilare a comprare i beni che le diocesi americane hanno dovuto vendere per far cassa e poter pagare i risarcimenti dello scandalo sulla pedofila che ha macchiato la Chiesa negli Stati Unitii. Inizialmene gli affari sembravano andar bene, fino a quando uno degli uomini più ricchi d’America, Ron Burkle (uno dei più grosi finanziatori delle campagne presidenziali di Bill Clinton, lo ha citato in giudizio dinnazi al Tribunale di Los Angeles incolpandolo di aver effettuato delle ingenti spese indebite per un milione e 300 mila dollari. Piccolo particolare: i soldi provenivano dalle casse di una società che li legava, per saldare i conti in sospeso per noleggiare jet privati destinati ai viaggi del pugliese rampante, della sua fidanzatina americana e del suo cane (unico giustificato !) .

Ieri un nuovo atto della vicenda. Secondo quanto riportato dal sito americano, la polizia di New York l’ha tratto in stato di fermo, ed il giovanotto ha seguito gli agenti spontaneamente e quindi senza manette presso il Distretto di Polizia competente, sperando di poter risolvere la vicenda. Operazione che a prima vista non sembra tanto facile, in quanto sembrerebbe che alloquando la banca ha cercato di mettere all’incasso l’assegno firmato da Follieri, la somma nel suo conto corrente bancario non era “neanche vicina” a quella rportata sull’assegno. Ma le cattive notizie per il “furbetto del tavoliere” non finiscono qui ! Infatti nel frattempo un tribunale di Washington DC ha condannato Raffaello Folliieri a pagare 250mila dollari ad una società americana di pubbliche relazioni alla quale doveva ancora pagare il conto per il lavoro svolto in suo favore.

Altri ARTICOLI:

Caso Perugia: e’ l’italo-americano di successo Joe Tacopina il legale di Amanda Knox

Tacopina, da Porta a Porta per il delitto di Perugia al Bologna Calcio.

Delitto Perugia:  aggiornamenti su Tacopina e secondo Pm

Annunci

2 thoughts on “L’omicidio di Perugia, Tacopina, la Roma e l’arresto di Follieri

  1. Pingback: Il New York Times critica il processo per l’omicidio Meredith, “caso sconcertante” « Wildgreta, il blog

  2. il giovane imprenditore italiano accusato di frode – Usa, chiesti 4 anni di galera
    per il finanziere Follieri
    Il pm: «Ha agito per avidità usando il suo charme per ingannare la gente». La sentenza il 23 ottobre

    NEW YORK – Oltre quattro anni di reclusione sono stati chiesti a New York per Raffaello Follieri, il giovane imprenditore italiano accusato di frode per avere ottenuto oltre due milioni di dollari vantando stretti contatti col Vaticano. Per Follieri, 30 anni, ex-fidanzato dell’attrice Anne Hathaway, l’accusa ha chiesto una condanna tra i 51 e i 63 mesi di carcere. «Follieri ha agito per avidità – ha scritto il pubblico ministero in un memorandum al giudice – Ha usato il suo notevole charme per ingannare la gente e farsi consegnare denaro».

    L’AMMISSIONE – Il finanziere ha ammesso la propria colpevolezza per frode e riciclaggio, accettando implicitamente di trascorre dietro le sbarre fra i 4 e i 5 anni, pochi in confronti a quelli che gli sarebbero potuti paventare, circa 265, senza un patteggiamento. «Sapevo che stavo agendo in modo sbagliato», ha affermato il 10 settembre scorso Follieri davanti al giudice John G. Koelti. «Fra il 2005 e il 2007 ero d’accordo con altri nell’utilizzare parte dei soldi che gli investitori avevano messo nella joint-venture con lo scopo di defraudarli», ha confessato l’ex fidanzato dell’attrice de «Il Diavolo veste Prada» che lo ha lasciato all’inizio dell’estate. «È un giovane con buone intenzioni», sostiene l’avvocato difensore del finanziere italiano, Flora Edwards. Follieri è stato arrestato in giugno con l’accusa di aver messo in piedi un fantasioso schema immobiliare per convincere fraudolentemente investitori americani di un suo speciale rapporto con il Vaticano. In particolare, secondo l’accusa, Follieri millantava con i suoi interlocutori legami con il Vaticano gli consentivano di comprare proprietà immobiliari della chiesa cattolica americana ben al di sotto dei prezzi di mercato.

    SI ERA VANTATO – Follieri aveva sostenuto di avere una sorta di diritto di prelazione su qualsiasi edificio o proprietà che le diocesi americane, molte sull’orlo della bancarotta dopo lo scandalo della pedofilia, avessero deciso di mettere in vendita. Follieri si era vantato che il Vaticano lo aveva formalmente incaricato di gestire gli affari finanziari della Santa Sede negli Usa. Il finanziere, che ha trascorso dietro le sbarre del Metropolitan Correctional Center di Manhattan il suo 30mo compleanno (per le accuse che pendevano sul suo capo era infatti stata fissata una cauzione di 21 milioni di dollari, mai pagati), aveva anche puntato in alto: oltre a Hillary Clinton, infatti, alla quale aveva offerto inesistenti contatti in Vaticano per conquistare il voto dei cattolici, aveva corteggiato anche John McCain, diventato poi il candidato repubblicano alla Casa Bianca. Nel 2006 Follieri ospitò McCain su uno yacht in navigazione nell’Adriatico, una barca presa a nolo, davanti alle coste del Montenegro. La sentenza per il fantasioso finanziere è in programma il 23 ottobre.

    21 ottobre 2008 Corriere della Sera

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...