Bestie di Satana, il procuratore: «Indagini in corso, una lunga scia di sangue» Per Maccione le vittime sarebbero 18

DELITTI IN BRIANZA UNA DECINA DI ANNI FA

Secondo Mario Maccione, condannato a 19 anni di carcere, le vittime sarebbero non 4 ma 18

MONZA – Le indagini sulle Bestie di Satana «sono tuttora in corso ed è stata lasciata una lunga scia di sangue. I morti sono diversi e tra questi c’è anche Cristian Frigerio». Lo ha detto il procuratore della Repubblica di Monza Antonio Pizzi che insieme al pm Salvatore Bellomo ed Enzio Fiorillo coordina le indagini sulla scomparsa di Cristian Frigerio e su su una serie di sospetti omicidi satanici risalenti a una decina d’anni fa in Brianza. Il procuratore ha sottolineato che «le indagini, che procedono con molta difficoltà perchè i fatti risalgono a una decina di anni fa, sono ancora in corso per trovare riscontri alle dichiarazioni rese». Infatti nell’ambito delle indagini nei mesi scorsi sono stati convocati i giovani delle Bestie di Satana accusati degli omicidi di Chiara Marino e Fabio Tollis (1998) e di Mariangela Pezzotta (2004) e di istigazione al suicidio di Andrea Bontade. Tra i giovani convocati e interrogati c’era anche Mario Maccione, definito il medium del gruppo, e che davanti agli investigatori monzesi ha parlato per ore.

MOLTE PIU’ VITTIME – Maccione, condannato a 19 anni di carcere per la morte di Fabio Tollis e Chiara Marino, in un’intervista al quotidiano «Il Giornale» ha dichiarato che le vittime delle Bestie di Satana potrebbero essere addirittura 18. L’uomo afferma di non ricordare chiaramente a causa della «nebbia acida» causata dagli stupefacenti che assumeva, ma dice che i suoi ricordi stanno lentamente tornando. Ha usato l’espressione «una cooperativa di serial killer» per definire l’operato proprio e dei compagni, e ha chiesto di vedere le foto delle persone scomparse in quegli anni, i cui corpi potrebbero essere seppelliti nei boschi. Tra gli altri delitti imputabili secondo Maccione alle Bestie di Satana ci sarebbe il suicidio imposto ad Andrea Bontade. Altre vittime sarebbero stati Angelo Lombardo e Luca Colombo, il custode e il fioraio del cimitero di Legnano. Il primo fu impiccato, l’altro bruciato in casa con la benzina. Poi ci fu il caso di Doriano Molla, impiccato nel Parco del Ticino, si pensò a un suicidio. Nel 2004 fu uccisa Mariangela Pezzotta, l’ex fidanzata di Volpe, e a quel punto la banda fu arrestata.

Annunci

One thought on “Bestie di Satana, il procuratore: «Indagini in corso, una lunga scia di sangue» Per Maccione le vittime sarebbero 18

  1. La tragica vicenda relativa alla morte di Doriano Molla.

    Della vicenda si è parlato anche nella trasmissione di Rai 2 “Ricomincio da qui”. In due puntate, in onda lunedì 29 e martedì 30 settembre.

    La popolare conduttrice Alda D’Eusanio ha raccolto la drammatica testimonianza di Flaviana Cassetta, “madre coraggio” del 26enne ritrovato senza vita il 27 dicembre del 2000.

    L’udienza si terrà il 3 febbraio 2009 alle ore 9:30 avanti al GIP del Tribunale di Busto Arsizio, Dott. Luca Labianca, il quale ha ordinato al PM, Dott. Massimo Baraldo, di iscrivere nel registro degli indagati due ex componenti del famigerato gruppo delle Bestie di Satana: Nicola Sapone e Andrea Volpe.

    A tutelare la famiglia del povero Doriano sarà l’Avv. Sergio Zaro del foro di Busto Arsizio

    tel. 0331 796573

    mail: nicoletti-zaro@libero.it

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...