«Lumumba non uccise Meredith» . Archiviazione.


Archiviazione perché ritenuto innocente per il musicista congolese, che ha passato in carcere 13 giorni (7-20 novembre 2007) perché inizialmente coinvolto nell’omicidio a Perugia della studentessa inglese

PERUGIA – Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Perugia, Claudia Matteini, ha disposto l’archiviazione del procedimento penale nei confronti di Patrick Lumumba Diya, che era stato arrestato il 7 novembre scorso per l’omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher e che era stato scarcerato il 20 novembre successivo.
Il giudice per le indagini preliminari ha accolto la richiesta di archiviazione del Pubblico ministero Giuliano Mignini.
«Estremamente soddisfatti» i suoi avvocati, Giuseppe Sereni e Carlo Pacelli.
Lumumba, un musicista congolese molto noto a Perugia, dove vive da anni e dove gestisce un pub, era stato arrestato insieme ad Amanda Knox, che lo aveva accusato dell’omicidio, ed il fidanzato della studentessa americana, Raffaele Sollecito. Aveva però fornito un alibi sulla sera del delitto (era nel suo pub) ritenuto convincente dagli inquirenti che ne avevano disposto la scarcerazione avvenuta lo stesso giorno dell’arresto di Rudy Hermann.
Quest’ultimo, Amanda Knox e Raffaele Sollecito, sono ancora in carcere.Gazzetta del Mezzogiorno 27/5/2008

Annunci

2 thoughts on “«Lumumba non uccise Meredith» . Archiviazione.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...