luglio 31, 2008

Don Ruggero Conti: nuova testimonianza arriva a Wildgreta il blog

Posted in Abusi sui minori, Cronaca, Omicidio Perugia, Pedofilia, Scandali ecclesiastici tagged , , , , at 10:30 di wildgreta

di Wildgreta

Mi sembrava importante questa testimonianza, per ciò che dice e per il modo in cui lo dice. Per questo motivo, ho deciso di staccarla dagli altri commenti, per farne un articolo a sè stante. Non siamo noi a dover giudicare le presunte colpe degli altri, ma quando in un campo delicato come l’abuso, spesso la vergogna e la paura prendono il sopravvento, è importante sapere di non essere soli. Poi, naturalmente,  sarà la magistratura a stabilire se, nel caso di don Ruggero, vi sia reato o no. Ecco la testimonianza:

“Ho letto piu’ volte le news sul caso Don Ruggero, ed ora vorrei dire la mia.
Sono cresciuto in parrocchia con Don Ruggero,mi è venuto a riprendere a scuola piu’ volte,data l’impossibilità dei miei genitori che lavoravano tutto il giorno, ho fatto svariati campi estivi con l’oratorio della BVM Immacolata della giustiniana,mi ha aiutato quando avevo bisogno di soldi, e mi prometteva regali. Conosco Ruggero da piu di 15 anni ho sempre notato in lui qualcosa di strano, tra bambini si parlava gia di questo fatto, delle sue attenzioni verso noi bambini, tanto che ci prendevamo in giro ,l’uno con l’altro su chi fosse preda del prete, soprattuto nei campi estivi da lui organizzati. Si metteva i ragazzi sulle gambe, e accarezzava, coccolava, baciava, facendomi arrivare a pensare che avesse un debole per i bambini, ma questo era solo un pensiero di un allora 12enne, anche io ho ricevuto baci sulle guancie, con un a mio avviso, qualcosa di piu che un semplice affetto paterno.Oggi ho 27 anni e ripensando attentamente al passato,con tutti questi capi di accusa, testimonianze,prove saltate fuori dal monitoraggio del pc(mi spegate un prete cosa cazzo fa su un sito pornografico per bambini? scusate il linguaggio scurrile), sms (Mi manchi.. ), credo che in tutto questo ci sia piu’ che un fondo di verità, e che Ruggero abbia un problema serio con la sua sessualità, e a questo punto sia dannoso per la comunità. Spero si faccia chiarezza su questa vicenda il prima possibile.Scrivo questo post ha nome di tutti coloro che sanno, e si vergognano a parlare in merito a questa vicenda, e conoscono bene il soggetto in questione, parlo di tutti coloro che da bambini frequentavano i suoi campi estivi e come me parlavano,parlavano,parlavano……
In tutto questo non ho letto dichiarazioni da parte di Don A. F. l’allora parroco della chiesa B.V.M. Immacolata suo noto amico e collega chi piu’ di lui conosce il prete in questione?

luglio 30, 2008

Rom 13enne ‘segregata’ in comunità perchè la connazionale ventenne ha rubato un biberon

Posted in Cronaca tagged , , , , at 19:31 di wildgreta

MILANO/ L’ASSISTENTE SOCIALE E’ IN FERIE

Negate le visite ai genitori da 2 mesi
Inutile le richieste della famiglia della ragazzina, rinchiusa in comunità per il furto di un biberon. Il legale: “Si tratta di segregazione”. Tutto quello che l’avvocato ha ottenuto è un’udienza dopo le vacanze: il 18 settembre
 
Milano, 30 luglio 2008 – La connazionale ruba un biberon e fugge. Lei, 13 anni, viene fermata e messa in una comunità protetta con un “regime addirittura più grave di quello carcerario” e da due mesi invano i genitori chiedono almeno di poterla incontrare. Ma l’addetto dei servizi sociali è in ferie e i giudici non valuteranno la richiesta prima del 18 settembre.

Leggi il seguito di questo post »

Abusi su un bambino: Pascarella, animatore forlivese a giudizio

Posted in Abusi sui minori, Cronaca, Pedofilia tagged , , , at 16:49 di wildgreta

UDIENZA PRELIMINARE

Pascarella a giudizio
Per il noto animatore forlivese niente rito abbreviato a porte chiuse, che consentiva lo sconto di un terzo della pena. Si va in aula, a processo, il 22 dicembre prossimo. Ma gli avvocati Martines e Urbini credono fermamente nell’innocenza
Leggi il seguito di questo post »

luglio 29, 2008

OMICIDIO GARLASCO: A SETTEMBRE RINVIO O ARCHIVIAZIONE

Posted in chiara poggi, Cronaca tagged , , , at 21:06 di wildgreta

Omicidio Garlasco: procuratore Lauro, ‘Chiuderemo inchiesta entro terminì
29 Luglio 2008, 18:43MILANO – “Su Garlasco rispetteremo i termini”: a prometterlo è il Procuratore di Vigevano, Alfonso Lauro, titolare delle indagini sulla morte di Chiara Poggi, avvenuta il 13 agosto dello scorso anno, per cui è indagato l’ex fidanzato Alberto Stasi. “L’inchiesta – ha tagliato corto il procuratore – sarà chiusa entro i termini processuali. Il codice prevede un anno”. (Agr)

Fonte della notizia AGR.

AUSTRIA: MOSTRO VIOLENTO’ ANCHE COGNATA, LA MOGLIE DIVORZIA

Posted in attualità, Cronaca, incesto austria, mostro austria tagged , , , , , at 19:53 di wildgreta

Note di Wildgreta

Onestamente, credo che non sia la scoperta della violenza sulla cognata ad aver convinto la moglie di Fritzl a chiedere il divorzio. A volte i titoli non rispondono al contenuto dell’articolo, creando, in questo caso un effetto tragicomico.

Non soddisfatto di aver sequestrato per 24 anni la figlia Elisabeth, da cui ha avuto sette figli, Josef Fritzl, 74 anni, violento’ anche la cognata. Lo rivela il quotidiano popolare “Oesterreich”, secondo il quale la polizia ha rinvenuto un diario, dal quale emerge che il padre-mostro potrebbe aver violentato anche la sorella di sua moglie Rosemarie, 69 anni, che nel frattempo si appresterebbe a chiedere il divorzio. Il giornale rivela che lo scorso fine settimana Rosemarie Fritzl si e’ recata per l’ultima volta nella casa degli orrori della Ybbsstrasse 40, in cui ha vissuto per 50 anni insieme al marito, per prelevare le proprie cose ed i mobili che le appartengono.

Leggi il seguito di questo post »

COGNE: LEGALE FRANZONI, NON LASCEREMO NULLA DI INTENTATO

Posted in Cogne, Cronaca tagged , , , at 19:36 di wildgreta

“Non lasceremo nulla di intentato per fare si’ che la verita’ storica prevalga sulla verita’ processuale”. Cosi’ Paolo Chicco, legale torinese di Anna Maria Franzoni nel giorno del deposito delle motivazioni della sentenza della Cassazione. “Una sentenza della Corte di legittimita’ – dice all’Agi l’avvocato Chicco – evidentemente non riesamina la situazione e valuta esclusivamente la sentenza che era stata impugnata. Non c’era, quindi, da aspettarsi nulla dalle motivazioni della Corte di Cassazione, che confermano una verita’ processuale nella quale noi non crediamo”. “Noi – dice ancora l’avvocato Chicco, che domani andra’ a trovare Annamaria Franzoni in carcere – ci impegneremo sotto due profili: perche’ la verita’ storica prevalga su quella processuale e perche’ i piccoli Davide e Gioele, che sono le due vittime di questo processo, possano riabbracciare quanto prima la loro mamma”.

INCHIESTA SHOCK: CRESCE IL RISCHIO DI AIDSSUDAFRICA, 2 STUDENTI SU 5 STUPRATI DA DONNE

Posted in abusi sessuali sui minori, Cronaca tagged , , , , , , , at 17:58 di wildgreta

Stampa Invia questo articolo(AGI) – Londra – Due studenti sudafricani su cinque dicono di essere stati costretti a fare sesso. Lo studio, pubblicato sulla rivista BioMed Central’s International Journal for Equityin Health, ha svelato una situazione endemica nelle scuole del Sud Africa. Il piu’ delle volte l’abuso sui ragazzi e’ stato compiuto da donne mature. “Lo studio dimostra che l’abuso sessuale sui ragazzi ritenuto solo sospetto sino ad ora – dichiarano Neil Andersson e Ari Ho-Foster del Centre for tropical Disease Research di Johannesburg – e’ reale”. I risultati sottolineano la necessita’ di sollecitare gli sforzi per impedire la violenza sessuale in Sud Africa. Un altro problema e’ che la violenza sessuale sta oscurando un’altro male del vecchio continente: l’AIDS. “Aumenta la relazione tra abusi sessuali e HIV – spiegano i ricercatori – i ragazzi violentati hanno un rischio piu’ alto di aver contratto la malattia”. L’indagine e’ stata condotta in 1.200 scuole in tutto il Paese. Sono stati intervistati 127mila ragazzi tra i 10 ed i 19 anni. Ai giovani e’ stato chiesto se fossero mai stati violentati, e se si’ da chi. Il 44 per cento dei 18enni ha confessato di essere stato costretto ad avere un rapporto sessuale. Un terzo e’ stato abusato da uomini, il 41 per cento da donne e il 27 per cento da entrambi. L’abuso da parte dei maschi e’ risultato piu’ comune nelle zone rurali del Paese, mentre le donne “agiscono” principalmente nelle citta’.

Violenza sessuale su bimba di 4 anni, 72enne in manette

Posted in abusi sessuali sui minori, Cronaca, Pedofilia tagged , , , , , at 16:52 di wildgreta

FAENZA – Con l’accusa di violenza sessuale su una bambina di quattro anni, è stato arrestato un uomo ravennate di 72 anni. La piccola si trovava in vacanza assieme alla famiglia in una struttura di Faenza. Gli accertamenti medici hanno escluso che la violenza sia stata completa. L’anziano era già stato condannato in passato per episodi analoghi. E’ stato arrestato dai carabinieri mentre pare stesse per allontanarsi dalla città, evidentemente preoccupato per le conseguenze.Il fatto risalirebbe al 15 luglio scorso, quando – secondo quanto ricostruito dagli agenti dell’Arma – attorno alle 12.30 l’uomo avrebbe attirato la bambina all’interno della propria roulotte con la promessa di farle vedere i cartoni animati in tv.

All’interno del veicolo è stato il padre della bambina (un carabiniere in servizio nel Fiorentino) a trovare la figlia in compagnia dell’anziano.

Romagna oggi 29 luglio 2008

Cogne, Cassazione: la Franzoni ha ucciso con efferatezza e lucidità,nessuno sconto di pena

Posted in Cogne, Cronaca tagged , , , , at 16:47 di wildgreta

L’efferatezza del delitto non comporta uno sconto della pena per la cassazione. Lo sviluppo di Samuele ritenuto dalla madre non regolare può essere una chiave di lettura per l’omicidio. Per la Cassazione il “trattamento sanzionatorio” comminato alla Franzoni e la determinazione della misura della pena non meritano alcuna “censura”. Rileva infatti la Suprema Corte – nelle motivazioni depositate oggi relative al verdetto di condanna definitiva della Franzoni dello scorso 21 maggio – che bisogna tenere presente non solo “la natura del reato” ma anche “le modalità particolarmente efferate del gesto criminoso (numero e violenza dei colpi, almeno 17, reiterati nonostante il tentativo di difesa compiuto dalla vittima, testimoniato dalle lesioni riscontrate sulla sua mano sinistra) nonchè le circostanze di tempo e di luogo dell’azione e l’elevata intensità del dolo, pur ritenuto d’impeto (anche tale specie di dolo consentendo graduazioni della sua intensità)”.

LO SVILUPPO DI SAMUELE. Anna Maria Franzoni “nutriva preoccupazioni (in gran parte ingiustificate) per la normalità ed il regolare sviluppo di Samuele, con particolare e sintomatico riguardo alla conformazione ed alle peculiarità del caso, tanto da avere manifestato il presagio di una sua possibile morte prematura”. Lo sottolinea la Cassazione. Ad avviso di Piazza Cavour “le ragioni del delitto, verosimilmente propiziato da una circostanza occasionale, possono, dunque, anche inquadrarsi per trovare una chiave di lettura in tale contesto, senza che, per altro, le ineliminabili incertezze sul punto possano inficiare l’affermazione di responsabilità formulata dai giudici di merito.

luglio 28, 2008

Volontè vorrebbe salvare i giovani eliminando i Rave Party, un blogger spiega cosa potrebbe accadere

Posted in Cronaca, Pedofilia, politici, Scandali ecclesiastici tagged , , , , , , , at 01:58 di wildgreta

Il blog da cui è tratto questo video è www.metilparaben.blogspot.com, il discorso sulla droga, i rave party e la pedofilia è molto serio e attinente ai temi trattati in questo blog. Merita una riflessione il modo spesso troppo semplicistico con cui i politici credono di poter risolvere i grandi quesiti dell’umanità. Basterebbe contare fino a dieci, e arriverebbero alle stesse conclusioni a cui è arrivato Metilparaben, ma forse a taluni anche “contare” richiede uno sforzo eccessivo.

I

Pagina successiva

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 737 follower